Domanda:
Ritaglio di immagini in post-produzione: quanto è importante il rapporto immagine?
igor
2015-12-05 20:25:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Su alcune foto ho alcune parti che voglio rimuovere, poiché non era possibile rimuoverle durante lo scatto. Ad esempio, considera questa composizione:

  muro - albero - muro centrale (soggetto foto) - albero - sfondo  

Non sono riuscito a tagliare il sfondo, come volevo catturare la parete centrale. Ora, lo sfondo interrompe la composizione e sposta la messa a fuoco dell'occhio dalla parete centrale e voglio tagliarlo, ma semplicemente non c'è un rapporto standard che posso usare per soddisfare i miei obiettivi.

Che strano sarebbe sarà per usare qualche rapporto non standard per la foto? Conosco la sezione aurea, ecc., Ma quanto è importante attenersi a rapporti e dimensioni comuni?

Cinque risposte:
#1
+8
WayneF
2015-12-05 21:20:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le proporzioni sono fondamentali solo quando si abbina a un formato carta stampato, o forse alla forma del monitor a schermo intero. Solo un rapporto si adatta a un'altra forma. E poiché esistono molte forme, nessun numero di rapporto è molto importante, ad eccezione della tua corrispondenza corrente, quando è tutto importante.

Altrimenti, se non corrisponde a nessuna forma specifica, allora è interamente una tua scelta, come vuoi che sia.

Ottima risposta succinta!
O abbinare una cornice / dimensioni opache standardizzate.
#2
+3
Roger Krueger
2015-12-05 22:52:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'unica cosa che evito è un quasi quadrato. Quadrato o 8x10, in mezzo sembra un errore.

Se si tratta di una sorta di presentazione serrata (mostra in galleria, libro, ecc.), Sembrerà meno strano se hai qualche altra foto lo stesso rapporto. Quindi non hai uno strano che spicca.

#3
+2
junkyardsparkle
2015-12-06 01:55:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se la tua preoccupazione è di aderire a rapporti di numeri interi (3: 2, 4: 3, 8:10, ecc.), potresti provare a trovare un rapporto di numeri interi che sia vicino a quello arbitrario che potresti prendere in considerazione l'immagine, diciamo 7: 3 per un panorama che deve essere solo un po 'più largo di 2: 1 ... ma quale valore reale ha, se ce n'è uno, è qualcosa che alla fine dovrai valutare da solo.

Un modo forse meno soggettivo di rispondere al "quanto è importante?" parte della tua domanda potrebbe essere quella di assemblare una raccolta abbastanza ampia di immagini che ti piacciono, quindi raccogliere alcune statistiche su di esse per vedere quanto sono conformi ai rapporti standard.

E le proporzioni standard 16: 9?
@NᴏᴠɪᴄᴇIɴDɪsɢᴜɪsᴇ - 16: 9 è uno standard tecnico, non estetico, e probabilmente non ha mai visto alcun uso fino a tempi recenti. Tuttavia, è un esempio di come rendere un rapporto leggermente "fuori" ancora conforme ai numeri interi, anche se 1/16 sta sicuramente entrando in un intervallo in cui probabilmente non significa molto in termini di percezione umana.
[Citazione necessaria] per l'affermazione secondo cui i piccoli rapporti di numeri interi sono considerati più gradevoli.
@DavidRicherby - Se sei davvero serio su questo, tirerò fuori qualcosa, ma probabilmente non lo sarà fino a dopo il fine settimana ... Non mi sarei davvero aspettato che fosse un punto controverso. :)
Tuttavia, ho cambiato "gradevole" in "armonioso", poiché probabilmente è più accurato.
@junkyardsparkle In primo luogo, non vedo quanto la musica sia rilevante: l'udito è un meccanismo completamente diverso dal vedere. In secondo luogo, l'affermazione sulla musica non è corretta, poiché le note successive su un pianoforte sono in proporzioni basate sulla dodicesima radice di due, non su qualsiasi numero razionale. Questo tipo di affermazione sul fatto che semplici rapporti di numeri interi siano in qualche modo più piacevoli è il tipo di sciocchezze popolari che viene bandito con prove assolutamente zero e, per quanto posso vedere, è solo falso. Ad esempio, i formati carta standard come A4 (1: sqrt (2)) e US letter (17:22) non sono in rapporti di numeri interi semplici.
@DavidRicherby - Ok, ho modificato la risposta, poiché il punto non era proprio asserire nulla, ma suggerire cose che potrebbero aiutare il richiedente a trarre le proprie conclusioni. Non riesco a trovare la carta che ricordo di anni fa in cui, nel processo di smascherare la supremazia della sezione aurea, si è scoperto che i rapporti di numeri interi piccoli erano più spesso selezionati (altrimenti era simile a [questo ] (http://www.math.nus.edu.sg/aslaksen/teaching/maa/markowsky.pdf) (PDF)).
@DavidRicherby Se farai appello all'autorità, [Vitruvio] (http://www.gutenberg.org/files/20239/20239-h/29239-h.htm). Questo è il sistema mostrato nel famoso schizzo dell'Uomo Vitruviano di Da Vinci e in realtà discusso come esteticamente accattivante nella _De divina proporzionione_ di Pacioli. Sebbene ci siano poche o nessuna prova a sostegno dell'uso della sezione aurea nell'arte, nell'architettura o nell'estetica prima del XIX secolo, ci sono molte prove a sostegno dell'idea che gli antichi credessero nella piacevole armonia di piccoli rapporti interi. Ora, che sia _ corretto_ o meno è un'altra storia.
@mattdm Sì, ma gli antichi credevano che il sole attraversasse il cielo su un carro. Stavo cercando prove, non solo la stessa affermazione fatta da una persona più famosa e più anziana. Quasi sicuramente Vitruvio non fece alcun esperimento per vedere se le persone preferivano davvero questo tipo di rapporto; piuttosto, o ha semplicemente deciso che era vero, oppure ci ha creduto perché gli era stato detto dalla precedente generazione di autorità.
@DavidRicherby Sure; non facevano davvero scienza nel modo in cui lo facciamo ora. Tuttavia, questo * supporta * l'affermazione che i piccoli rapporti di numeri interi sono (e / o sono stati storicamente) _ ** considerati ** _ più "piacevoli" (in contrasto con il rapporto aureo, per il quale non esiste tale testimonianza fino al XIX e XX secolo).
Bene, dal momento che questo sembra trasformarsi in una di quelle sezioni di commenti di "discussione" nonostante il mio tentativo di pacificare, vado avanti e faccio notare che [temperamento equabile a dodici toni] (https://en.wikipedia.org / wiki / Equal_temperament) non supporta nemmeno questo argomento, dal momento che nessuno ha usato quelle accordature fino a quando non ha dovuto trovare un compromesso che consentisse di suonare i pianoforti in qualsiasi tonalità ...: P
#4
+1
StephenG
2015-12-07 05:05:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sono un grande fan delle regole per questo genere di cose. Sono del parere che finché l'immagine finale funziona per te (e per lo spettatore) non importa quali regole hai usato o non hai usato per ottenerla.

Detto questo, l'esperienza mostra che più spesso le varie regole funzionano. Ma se hai una scena scadente, non molto la salverà.

Inoltre penso che le persone a volte si bloccano sulla composizione e dimenticano che anche muoversi per ottenere una ripresa migliore è un tipo di composizione. È sorprendente quello che a volte può fare un piede in un modo o nell'altro. O cosa si può ottenere alzando o abbassando la telecamera. Dico questo perché descrivi una scena in cui non puoi ottenere ciò che vuoi. A volte il movimento aiuta.

sì, questa volta il trasloco non ha aiutato. avvicinandosi troppo taglierei delle parti di muro di mezzo, cosa che voglio evitare. Ma questo è un ottimo suggerimento!
#5
  0
The _traveler
2015-12-09 03:15:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tendo a scattare / ritagliare sempre in o molto vicino a una dimensione standard per due motivi: primo, i costi per il tappetino e l'inquadratura saranno inferiori. (sebbene si possa sempre avere un'immagine che mostra molta carta nuda tra l'immagine e il tappetino; non mi piace.) In secondo luogo, voglio che le persone guardino attraverso l'immagine opaca in una realtà diversa, per non rendersene conto. l'immagine come una cosa fisica. Penso che le persone siano abituate alle dimensioni standard e più ci si allontana da quel rapporto, più lo spettatore sarà cosciente dell'inquadratura e meno sarà in grado di entrare in quella realtà dell'immagine.

Se non lo fai. Per pensare che la forma sia importante, guarda l'impatto della forma di un panorama. Tieni presente anche che sei consapevole della forma dell'immagine alta e magra ritagliata per abbinare il soggetto. enter image description here



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...