Domanda:
La misurazione ponderata centrale è un tipo di misurazione spot?
fenderplayer
2010-12-02 13:40:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La misurazione ponderata centrale utilizza le stesse regolazioni della fotocamera / obiettivo della misurazione spot, ad eccezione della messa a fuoco che si trova al centro? O c'è una differenza tecnica nel modo in cui funziona la misurazione ponderata centrale rispetto alla misurazione spot?

Ad esempio, posso ottenere una vignetta attorno al mio soggetto con la misurazione centrale. La misurazione spot può ottenere lo stesso risultato posizionando il punto focale del mirino al centro?

Vedere anche http://photo.stackexchange.com/questions/4687 per ulteriori discussioni sulle differenze tra le modalità di misurazione.
Tre risposte:
#1
+17
Please Read My Profile
2010-12-02 19:52:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La tua domanda combina diversi termini come messa a fuoco e vignettatura, che credo dimostrino che lo stai rendendo più complicato di quanto non sia in realtà.

La misurazione riguarda solo determinare l'esposizione corretta per un'immagine. Lo fa misurando la luce in un certo modo e calcolando un valore di esposizione che corrisponda alla misurazione. Se sei in una modalità automatica (P, Av, Tv, ecc.), La fotocamera regolerà quindi l'apertura, la velocità dell'otturatore e / o l'ISO (tutto a seconda delle impostazioni della modalità) in modo che corrisponda al valore di esposizione calcolato.

La differenza tra misurazione spot e misurazione ponderata centrale è semplicemente in quale parte della scena viene misurata. Con la misurazione spot, è solo una parte molto piccola (quasi sempre il centro). Di solito, questo è circa il 4% del frame, dare o prendere una o due percentuali. La misurazione centrale prende in considerazione l'intera scena, ma conta l'ampio centro con più peso. Ciò significa che se c'è qualcosa di luminoso (come il cielo) nella parte superiore dell'inquadratura, non verrà preso in considerazione tanto nel calcolo dell'esposizione.

C'è spesso un terzo tipo disponibile, misurazione a matrice, in cui la fotocamera cerca di abbinare le misurazioni di tutta la scena a un database di probabili tipi di scene. Questo è al di fuori della tua domanda, ma è importante riflettere a causa della prossima cosa che dirò:

Niente di tutto ciò influisce sulla messa a fuoco, che è un sistema di telecamere completamente separato. Tuttavia, in alcune fotocamere (la mia Pentax K-7 è una, ma altre fotocamere di fascia media e avanzata avranno caratteristiche simili), il punto AF selezionato può essere utilizzato come dati per influenzare la misurazione della matrice, in modo che qualunque cosa tu abbia selezionato su cui concentrarsi viene anche data un'ulteriore considerazione nel calcolo dell'esposizione.

Infine, si parla della vignettatura. La vignettatura non deriva dalla misurazione o dai cambiamenti di esposizione se non indirettamente. Ci sono tre cose fondamentali che lo influenzano.

In primo luogo, qualcosa che ombreggi il bordo effettivo del fotogramma. Potrebbe essere un paraluce troppo profondo o forse una pila di filtri.

In secondo luogo, per qualsiasi motivo, stai utilizzando un obiettivo che non proietta un'immagine circolare abbastanza grande da coprire il sensore. Questo è spesso il caso delle fotografie di "fotocamere giocattolo".

E, infine, un problema esclusivo del digitale. Quando si scatta con una grande apertura, e in particolare con obiettivi ad angolo più ampio, i raggi di luce che colpiscono il sensore sono completamente perpendicolari al centro dell'inquadratura, ma con un angolo obliquo ai bordi. I fotositi nella (maggior parte) dei sensori digitali sono rivolti in avanti, quindi la luce fuori angolazione semplicemente non viene registrata. Ciò causa ombreggiatura nei bordi e negli angoli più lontani del fotogramma.

È questo terzo aspetto che è collegato all'esposizione, perché un diverso calcolo dell'esposizione può comportare la scelta automatica di un'apertura maggiore, aumentando la vignettatura. Ma non importa quale modalità di misurazione hai scelto.

In che modo il terzo tipo di vignettatura è unico per il digitale? Può essere più pronunciato, ma anche con la pellicola i raggi colpiscono i bordi con un angolo maggiore e quindi diffondono la stessa quantità di luce su un'area più ampia. Ciò che produrrebbe un cerchio di luce al centro produce un ovale negli angoli. La larghezza corta dell'ovale è uguale al diametro del cerchio al centro del telaio. Tuttavia, la misurazione lunga può essere notevolmente più lunga.
#2
+3
Rowland Shaw
2010-12-02 14:50:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non proprio. È più vicino alla misurazione valutativa, tranne per il fatto che invece di prendere la maggior parte delle informazioni dai punti che sono a fuoco, esegue invece sempre la misurazione con un orientamento verso il centro. Se stavi utilizzando il punto focale centrale (solo), mi aspetto che tu ottenga risultati comparativi tra le modalità di misurazione valutativa e ponderata centrale.

Perché il voto negativo anonimo?
Non necessariamente. Molte modalità di misurazione valutativa / matrice confrontano la lettura con una libreria memorizzata di scene comuni. Se il terzo inferiore dell'inquadratura è più scuro dei due terzi superiori, la fotocamera presume che si desideri esporre correttamente per il cielo più luminoso. Se i due terzi inferiori sono più scuri del terzo superiore, si presume che si desideri esporre per la scena più scura sotto l'orizzonte. Con la ponderazione centrale, dividerebbe la differenza tra i due in modo più uniforme.
#3
+2
Guffa
2010-12-02 14:52:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La differenza tra misurazione ponderata centrale e misurazione spot è che la misurazione ponderata centrale considera ancora l'intera immagine (in vari gradi), mentre la misurazione spot considera solo una parte isolata dell'immagine.

La misurazione ponderata centrale è utile quando si dispone di una scena in cui è possibile ottenere la maggior parte dell'immagine ben esposta, ma c'è un soggetto principale ancora più piccolo che è più importante.

La misurazione spot è utile quando è necessario che il soggetto sia ben esposto e il resto della scena sia troppo chiaro o troppo scuro per essere ben esposto.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...