Domanda:
Diffusore per sott'acqua
gsharp
2010-10-07 01:03:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

possiedo una Panasonic Lumix DMC-TZ10 e poiché amo le immersioni, ho acquistato anche la custodia subacquea Panasonic DMW-MCTZ 10 E. La custodia è dotata di un diffusore che può essere rimosso.

Dato che non sono un vero esperto di fotografia, vorrei sapere quando o perché utilizzare un diffusore per le foto subacquee.

Devo dire che tutto quello che vedo quando leggo il titolo è "Diffusore per intimo". :)
Una risposta:
#1
+9
Danny Edmunds
2010-10-07 01:27:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Con la fotografia subacquea uno dei maggiori problemi che devi affrontare è la retrodiffusione: la luce che viene riflessa dal flash nell'obiettivo. Questo è più comune nelle aree in cui sono presenti molti sedimenti trasportati nell'acqua dal deflusso o dai sedimenti fluviali, ma può comunque essere un fattore in luoghi senza piogge significative o afflussi fluviali.

Il modo per evitare la retrodiffusione è limitare la quantità di luce che ritorna direttamente nell'obiettivo (ad esempio, utilizzare un diffusore) o impostare l'attrezzatura in modo tale che la sorgente di luce primaria (ad esempio uno strobo remoto) sia angolata in modo che la luce che colpisce i frammenti di sedimento sia riflessa dall'obiettivo. Questo è il motivo per cui vedi fotocamere subacquee con flash sui bracci posizionati lontano dal corpo della fotocamera, piuttosto che nascosti accanto ad esso.

Tuttavia, hai il problema di far scattare il flash remoto quando necessario. Le reflex digitali avranno spesso porte per cavi TTL integrate nelle loro custodie, quindi il sistema di misurazione della fotocamera può occuparsene, ma le fotocamere più piccole non avranno questa funzionalità.

Gli stroboscopi costruiti per questi sono progettati per essere attivati in modalità slave: quando il flash interno della fotocamera si attiva, rileva il flash luminoso e si attiva in risposta. Potresti (a seconda delle condizioni) scoprire che il flash interno stesso non produce luce sufficiente per attivare lo strobo esterno. In tal caso è possibile acquistare cavi in ​​fibra ottica che collegano il flash interno allo strobo esterno. Questi aumenteranno (sebbene non garantiscano) che il tuo strobo esterno si attiverà quando necessario.

Quindi la risposta breve è che mentre puoi teoricamente rimuovere il diffusore, in pratica rischi di ottenere troppa retrodiffusione di conseguenza. Uno strobo esterno non è essenziale, ma ti aiuterà a ottenere risultati molto migliori, in modo molto più affidabile.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...