Domanda:
Come posso sapere se un riflettore è bianco puro?
AJ Finch
2010-11-22 21:10:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Voglio usare un pezzo di stoffa come riflettore economico.

C'è un modo per scoprire se è bianco puro, in modo da essere sicuro che non aggiungerà una dominante di colore alla luce che riflette?

Tre risposte:
#1
+6
Jerry Coffin
2010-11-22 22:49:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

IMO, è per lo più una perdita di tempo anche solo provare. Il suo colore sta cambierà nel tempo e, se è come la maggior parte delle cose "bianche", includerà alcuni "schiarenti" - coloranti fluorescenti, quindi il contenuto ultravioletto nella luce lo rende bagliore un po '. Significa che il colore del tessuto varia in base alla luce (in particolare il suo contenuto UV).

Invece, metti il ​​tuo riflettore sotto la fonte di luce prevista e usala per impostare il bilanciamento del bianco. Se stai girando su pellicola, l'equivalente è scattare una foto del materiale del riflettore sotto la luce prevista, più o meno come faresti normalmente con una carta grigia. Quando stampi, regola in modo che sia neutro, quindi utilizza lo stesso bilanciamento del colore per gli scatti rimanenti su quel rullo.

#2
+3
whuber
2010-11-22 22:02:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'unico modo è fotografare il tessuto che riflette la fonte di luce prevista su una scena tipica che desideri riprendere. Questo perché il colore di qualcosa dipende dallo spettro di frequenza della radiazione elettromagnetica che brilla su di esso (comprese le frequenze invisibili come l'ultravioletto vicino - pensa alle "luci nere" e alla fluorescenza) e dai modi differenziali in cui quel riflettore assorbe, disperde e polarizza anche le diverse frequenze di colore. In particolare, non serve necessariamente un bianco "perfetto": basta un riflettore che riemetta la luce in arrivo. Se la luce ambientale non include alcune porzioni dello spettro - e questo è vero per quasi tutte le luci - allora anche il tuo riflettore non ha bisogno di riflettere quelle proporzioni. Quindi richiedere un riflettore "bianco puro" è sia irraggiungibile che inutile.

Il controllo è un'operazione abbastanza semplice: fotografare una scheda neutra con la sola luce e poi illuminare il più possibile dal riflettore (utilizzando lo stesso fonte di luce). Usa le stesse impostazioni di bilanciamento del bianco per le foto. Confronta visivamente le due immagini o, per un approccio più scientifico, confronta quantitativamente i loro istogrammi RGB. Ci sarà un cambiamento di colore, per quanto leggero, ma puoi decidere se è importante per la fotografia che intendi fare.

#3
+2
Matt Grum
2010-11-22 21:51:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcune cose che potresti fare:

  • Confrontalo con un riflettore noto per essere bianco puro (una scheda di bilanciamento del bianco appositamente realizzata sarebbe utile per questo).
  • Scattane una fotografia con una sorgente di luce con una temperatura di colore (approssimativamente) nota (ad esempio il sole) e lo spettro, quindi fai una conversione grezza con questa temperatura di colore e osserva i valori RGB.

Il primo metodo sarà probabilmente molto più affidabile in quanto non soccomberà ai cambiamenti di colore dell'illuminazione o ai capricci dell'elaborazione Raw. Tuttavia, a condizione che non sia eccessivamente spento (nel qual caso saresti in grado di vederlo chiaramente) probabilmente non importa se è bianco puro.

La temperatura del colore è relativa, quindi l'unica volta che conta è se lo stai usando insieme ad altri modificatori di luce che sono bianchi puri, quindi il mio suggerimento, se questo è il caso, sarebbe di provare la prima opzione e confrontarla con gli altri modificatori a occhio, o meglio scattandone le immagini sotto illuminazione controllata.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...