Domanda:
È tecnicamente possibile costruire un corpo macchina per correggere i difetti dell'obiettivo?
Ken
2011-01-17 05:04:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La maggior parte degli obiettivi tende ad essere costosa perché l'obiettivo deve essere molto complicato per correggere vari effetti ottici (aberrazione, ecc.). È possibile costruire una combinazione di sensore e processore che risolva i difetti prodotti da obiettivi economici? Presumo che il processore conosca esattamente i parametri dei difetti di Len.

Sei risposte:
#1
+7
Matt Grum
2011-01-17 05:27:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste un insieme limitato di difetti che possono essere corretti nel software, aberrazione cromatica laterale, sì, ma non aberrazione cromatica longitudinale. La CA laterale fa sì che i colori dei componenti della luce vengano spostati radialmente attraverso il sensore. Questo può essere corretto semplicemente deformando ogni canale di colore in modo leggermente diverso. La CA longitudinale fa sì che le aree fuori fuoco vicino a luci forti vengano colorate di verde o magenta a seconda che si trovino davanti o dietro il piano di messa a fuoco. Questo è molto più difficile da correggere poiché è necessario conoscere le informazioni 3D sulla scena.

Alcune fotocamere offrono ora correzioni dell'obiettivo sulla base di un database di correzioni su misura per ciascun obiettivo. Penso che questi siano limitati alla distorsione a barilotto, CA laterale e vignettatura.

Penseresti che i produttori sarebbero la migliore fonte di questo tipo di informazioni, ma immagino che il crowd sourcing dei parametri in rete sia più efficace in quanto ci sono alcune persone molto dedite a prendere quel tipo di misurazione.

Longitunal CA può essere corretto in fotocamere simili a litro, insieme ad altri errori relativi alla messa a fuoco, come la curvatura di campo. ciò consente una lente notevolmente semplificata. Le telecamere a campo luminoso sono animali esotici, ma è bello come ci mostrano quali cose nuove potrebbero un giorno apparire nel mainstream.
#2
+6
Please Read My Profile
2011-01-17 10:26:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non solo è possibile, ma sta diventando un luogo comune. Il sistema micro-quattro terzi ne fa un uso estensivo, e ora lo fanno anche alcune fotocamere compatte. (Immagino che se non lo fanno ancora, la maggior parte dei super-zoom lo farà entro pochi anni.) Digital Photography Review ha un buon articolo su questo su http://www.dpreview.com/articles/5653763779/a -distorta-view-in-camera-correzione-distorsione, e vale la pena leggerlo anche se non ti piacciono le recensioni di quel sito in generale.

La correzione della distorsione e dell'aberrazione cromatica laterale è un'opzione nella mia Pentax K-7, ma sebbene non influisca sul tempo di scatto per scatto (a meno che non si riempia il buffer), ci vogliono alcuni secondi in più per immagine.

mattdm, La tua riga su dpreview; "e vale la pena leggerlo anche se non ti piacciono le recensioni di quel sito in generale.", sembra implicare che potresti non essere un grande fan delle loro recensioni. Se è così, perché no? Solo curioso.
Bene, tutti li accusano sempre di pregiudizi ogni volta che stampano una recensione che dice qualcosa di leggermente negativo sulla "loro" marca di fotocamera. Ma non è questo. Il problema è: sebbene siano un sito orientato alla fotocamera, alla fine sono incentrati sui gadget. Le recensioni si concentrano sulle misurazioni tecniche, conferendo un'aura di oggettività. Ma ci sono problemi ...
In primo luogo, le differenze in queste misurazioni in senso oggettivo sono molto piccole all'interno di una data generazione di fotocamere e le revisioni comparative le esagerano.
In secondo luogo, ci sono differenze soggettive nella gestione e nell'uso che sono in realtà molto importanti per realizzare una fotocamera bella e raffinata, e poiché sono "morbide", non se ne parla quasi. L'ergonomia e i controlli della fotocamera sono _descritti_ ma non rivisti.
Terzo, ci sono importanti differenze misurabili che non vengono misurate perché non sono nella suite di test del sito. Ad esempio, la risposta del colore ottiene un grafico sepolto nel mezzo della revisione, ma non il trattamento di tabelle e grafici. Oppure: il bilanciamento automatico del bianco perfetto fa risparmiare tempo anche quando si lavora in RAW, ma nella migliore delle ipotesi ottiene una riga come "Poor auto-wb, ma è normale" nella sezione "contro" alla fine.
#3
+2
ysap
2011-01-17 05:15:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se è possibile in post-elaborazione, tecnicamente può essere fatto nella fotocamera. Alcuni difetti sono abbastanza facili da correggere, come i difetti di geometria, ma altri sono molto difficili, se non impossibili, da correggere nel software (messa a fuoco morbida [sì, in una certa misura puoi generare un'immagine più nitida, ma questo non è davvero invertire l'obiettivo imperfezione], aberrazioni cromatiche, immagini fantasma o bagliori dovuti a elementi non rivestiti, ecc.).

#4
+1
Zachary K
2011-01-17 18:43:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vai a cercare "Schmidt Camera" che è un tipo di telescopio per fotografare ampie aree di cielo. L'ottica crea un'abberazione sferica, quindi il telescopio curva la pellicola per adattarla. Una fotocamera schmidt può produrre un'immagine del cielo con stelle puntiformi a f1,5, il che è piuttosto impressionante.

Inoltre: fotocamere Hologon ....
#5
  0
PearsonArtPhoto
2011-01-17 08:27:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono una certa classe, come le cose che possono essere fatte nel software, ma non c'è un pezzo di vetro magico che potrebbe essere aggiunto a una fotocamera per farla funzionare meglio.

Una cosa che potrebbe essere possibile è avere lenti costruite in sistemi in 2 parti. La parte più vicina alla fotocamera potrebbe gestire le correzioni più delicate dell'obiettivo e la parte più lontana offre la distanza giusta. Tuttavia, qualcosa mi dice che anche se questo potrebbe essere possibile, sarebbe più un dolore che ne vale davvero la pena. Hmmm ...

Stavo pensando all'elaborazione delle immagini nella fotocamera piuttosto che alla correzione utilizzando il vetro. È il costo di tutte quelle lenti correttive che stiamo cercando di evitare.
Giusto, ma il giusto set di lenti correttive potrebbe essere una spesa una tantum, rispetto all'utilizzo di obiettivi uguali / simili per tutto.
#6
  0
smirkingman
2011-01-17 20:46:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non so quanti obiettivi "economici" siano catalogati, ma DXO fa un ottimo lavoro correggendo i difetti indotti dalle lenti, secondo la mia esperienza.

Come esempio specifico, l'ho usato per correggere l'ammortizzazione sulle foto di architettura scattate con un Canon EF 28-300 f / 3.5-5.6L IS USM a 28 mm e i risultati sono stati impressionanti (pareti curve sul bordo è diventato perfettamente dritto).



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...