Domanda:
Come proteggere la fotocamera e gli obiettivi dalle "bombe colorate"?
j-g-faustus
2013-05-09 21:08:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'India organizza un "festival dei colori" annuale in cui i partecipanti si lanciano cipria colorata l'uno sull'altro. L'idea apparentemente si sta diffondendo.

Un post sul blog di LensRentals intitolato "Come rovinare la tua (o la nostra) attrezzatura in 5 minuti" dice che il colore arriva ovunque:

La polvere colorata è molto fine, minuscole specifiche, fatte per attaccarsi alle persone mentre corrono. Per questo motivo, la tenuta stagna delle lenti, i filtri frontali, ecc. Non rallentano nemmeno questa operazione. È tutto l'intero obiettivo bloccato su ogni elemento, sugli ingranaggi e sugli elicoidi e anche nella scatola dello specchio della fotocamera. E sì, questo include obiettivi di livello professionale su fotocamere di livello professionale, tutti presumibilmente resistenti alle intemperie.

Se voglio scattare foto di qualcosa di simile, come posso proteggere il telecamera?

Sarebbe sufficiente avvolgere la fotocamera in un sacchetto di plastica? O avresti bisogno del tipo di custodia impermeabile realizzata per la fotografia subacquea?

Qualcuno è disposto a condividere la propria esperienza?

Vedi questa domanda precedente sulla gestione di una fotocamera non protetta _after_ Holi: http://photo.stackexchange.com/questions/21038/
È un'opzione per fotocamere e obiettivi economici, forse uno già vicino alla fine della sua vita, che non ti dispiace distruggere?
@ZsbánAmbrus Suppongo di poter resuscitare una vecchia fotocamera compatta. Penso che il "sacchetto di plastica glorificato" suoni come l'opzione migliore per quando voglio portare la mia DSLR.
Vedi: [questo post CiC] (http://www.cambridgeincolour.com/forums/thread29037.htm#post310907) su qualcuno che ha sigillato e protetto con successo la propria attrezzatura durante le riprese di una serie di colori.
Sarei curioso di sapere quanto tempo è passato da quando ha scattato quando hanno iniziato a manifestarsi misteriosi problemi con l'obiettivo e la fotocamera. È probabile che il quadrante principale dell'impugnatura si tocchi dopo solo poche dozzine di rotazioni solo guardando la foto post evento della fotocamera.
Tre risposte:
#1
+6
AJ Henderson
2013-05-09 22:34:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La chiave sarebbe avere qualcosa a tenuta d'aria anziché a prova di intemperie. Un recinto subacqueo funzionerebbe ma potrebbe essere un po 'costoso. Una delle soluzioni di impermeabilizzazione di profondità inferiore (fondamentalmente un sacchetto di plastica glorificato con guarnizione rinforzata) probabilmente farebbe il trucco. Assicurati solo di lavarlo e asciugarlo accuratamente prima di rompere il sigillo dopo aver finito. Puoi trovare soluzioni abbastanza decenti fino a 15 piedi di profondità per circa $ 100 a $ 150.

Non ho alcuna esperienza diretta per sapere con certezza cosa funziona e cosa non funziona. Ma non vedo come un sistema di impermeabilizzazione fallirebbe e non credo che personalmente vorrei rischiare di provare a utilizzare un semplice involucro di plastica poiché è necessario pulire la polvere prima di aprirlo, il che probabilmente significa immersione. >

Signore, la tua lingua. Questo è un "sacchetto di plastica glorificato con sigillo rinforzato * e un filtro di 'protezione' economico *", se non ti dispiace ...
Grazie, ha senso. Quindi qualcosa del genere, immagino: http://www.dicapacusa.com/ProductDetails.asp?ProductCode=WPS10
La polvere del colore è davvero, davvero fine. Se non vuoi usare un involucro impermeabile, o forse anche con uno, potresti essere ben servito usando un lungo teleobiettivo per scattare i tuoi scatti da una buona distanza. La tua composizione e l'intimità della foto _può_ soffrire un po ', ma la tua attrezzatura no!
Un'altra idea potrebbe essere quella di mantenere umido il recinto, almeno vicino all'apertura. Ciò intrappolerebbe ulteriormente la polvere prima che possa entrare.
#2
+5
Michael C
2013-05-10 00:56:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se la tua attrezzatura sarà esposta a particelle così fini che fluttuano nell'aria, hai bisogno di una custodia che sia a tenuta d'aria . L'impermeabilizzazione non è una protezione sufficiente quando le particelle che ti preoccupano sono abbastanza piccole da consentire alle correnti d'aria di influenzare il loro movimento più della gravità.

Qualsiasi tipo di custodia classificata per l'immersione in acqua dovrebbe essere più che adeguata, e ti consentirà di spruzzare la polvere prima di aprire la custodia e rimuovere la videocamera. Ciò includerebbe scatole rigide progettate per immersioni più profonde e sacchetti di plastica sigillati con un filtro di protezione integrato progettati per l'uso sopra o vicino alla superficie dell'acqua.

Se insisti a usare solo un filtro protettivo e un parapioggia, assicurarsi di utilizzare un obiettivo a lunghezza focale fissa o un obiettivo zoom che utilizzi la messa a fuoco interna e gli elementi zoom interni che non respirano. E stai abbastanza lontano dall'azione in modo che la tua fotocamera non sia direttamente esposta alle bombe di polvere che volano nell'aria.

Roger Cicala, il fondatore e capo guru tecnico degli obiettivi di lensrentals.com, copre tutti i sopra in maggiore dettaglio nel suo post sul blog intitolato "Come rovinare la tua (o la nostra) attrezzatura in 5 minuti (senza acqua)".

#3
  0
Rafael
2017-02-24 21:50:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una cosa che mi preoccupa è il respiro di uno zoom, quindi eviterei di usare troppo lo zoom. Probabilmente un obiettivo a lunghezza focale fissa nel caso in cui non sei davvero sicuro che il tuo involucro sia davvero sigillato.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...