Domanda:
È possibile rimettere a fuoco (recuperare) un'immagine intenzionalmente sfocata?
user1428716
2013-02-24 14:54:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho un'immagine che ho modificato tramite Picasa (utilizzando Soft Focus - essenzialmente sto rendendo i volti sfocati).

La domanda è: se carico quella foto su Facebook e un utente la scarica da Facebook, c'è un modo per modificare la foto in modo che il viso sia di nuovo a fuoco?

PS: non sto facendo nulla di malizioso: il mio soggetto è contro un muro di mattoni con in mano una fotocamera Nikon e voglio solo mettere a fuoco la tracolla della fotocamera, quindi ho sfocato tutto il resto.

Spero non ti dispiaccia la mia modifica. Non penso che questo abbia davvero nulla a che fare con Facebook. Ha più a che fare con il modo in cui hai sfocato l'originale (e quanto) - e se è oltre il punto che qualcuno potrebbe metterlo a fuoco abbastanza da riconoscere il soggetto?
@MikeW per niente - l'ho portato completamente fuori fuoco usando Soft Focus - quindi la fotocamera è sotto la linea di cintura del soggetto e ogni altra cosa è sfocata
Sei risposte:
#1
+6
MikeW
2013-02-24 15:31:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste una tecnica chiamata deconvoluzione che può, in una certa misura, recuperare dettagli distorti o sfocati.

I laboratori Topaz hanno un prodotto chiamato InFocus che utilizza questo tipo di tecnica. Può rendere più nitide alcune immagini, ma se hai sfocato sostanzialmente i tuoi volti, credo che sarebbe al di là della capacità di qualsiasi strumento di recupero. Forse su CSI: P

intendevi CSI il programma televisivo o qualche strumento?
Scusa, intendevo il programma televisivo, per scherzo :)
ah ah: D .. scusa non ho idea del software di modifica delle foto .. quindi assicurati che lo invierò anche al team 24: D
#2
+5
Please Read My Profile
2013-02-24 17:39:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se lo fai per motivi di sicurezza o privacy, l'unico modo sicuro è mascherare davvero i volti con un colore a tinta unita. Una quantità sufficiente di sfocatura sarà distruttiva, al punto che le tecniche di ricostruzione come la deconvoluzione non saranno efficaci, ma se l'immagine sarà soggetta a controllo, potrebbe essere difficile giudicare quanto è necessario per essere al sicuro. Ciò significa che la cosa più sicura da fare è utilizzare un solido overlay piuttosto che qualcosa che è intrinsecamente basato sui dati sottostanti.

Certamente non utilizzare un filtro come il mosaico o la distorsione ; a volte è sorprendente come questi possano essere invertiti bene.

#3
+5
Nir
2013-02-24 21:57:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lavoro nella sicurezza dei dati e seguo alcune notizie sulla sicurezza dei dati, le immagini con dati nascosti da sfocature e altre manipolazioni di immagini sono "interrotte" tutto il tempo.

I filtri digitali nel software funzionano prendendo i dati delle immagini , facendo un po 'di matematica e producendo l'immagine modificata.

A differenza delle immagini riprese fuori fuoco nella fotocamera, con immagini sfocate digitalmente conosciamo esattamente la formula matematica utilizzata dal software e spesso possiamo invertire la e recuperare l'immagine originale (a volte con una certa perdita di qualità)

Non ho idea di cosa usi la messa a fuoco morbida di Picasa e non so se sia reversibile, inoltre non lo farò analizzalo, tratta questa risposta come un avvertimento generale non come una revisione della sicurezza del filtro soft focus di Picasa

Anche se non possiamo rimuovere la sfocatura dell'immagine spesso è possibile riconoscere il persona / oggetto / testo / qualsiasi cosa offuscando sfocando sezioni di altre immagini e confrontandole (perché se prendiamo due immagini simili e applichiamo la stessa matematica ad entrambe otteniamo due simili ar immagini modificate).

Quindi, il tuo metodo di sfocatura fermerà il surfista occasionale ma non chiunque voglia davvero ottenere i dati, non lo userà mai per nascondere dati veramente sensibili (specialmente non testo o numeri), sii attento e se vuoi nascondere qualcosa dipingici sopra con un colore a tinta unita (e controlla che sia nascosto anche nelle miniature, nelle immagini di anteprima, nelle cronologie di annullamento e così via).

#4
+1
Tony
2013-02-24 15:22:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No, i dettagli vengono persi e un JPEG non contiene la "cronologia" per consentire l'annullamento della sfocatura.

Prova: salva un'immagine con i volti sfocati come JPEG, quindi aprilo e prova a recuperare i dettagli.

ti chiedi se questo è possibile in strumenti avanzati come Photoshop?
Ciao Tony, hai delle ottime risposte qui su Photo SE, ma posso ricordarti che [non sei destinato a firmare le tue risposte / domande con il tuo nome] (http://photo.stackexchange.com/faq#signatures ), la tua scheda utente lo fa per te.
#5
+1
user55517
2016-08-05 17:24:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta breve è un forte NO. Quello che stai chiedendo è equivalente al fatto che ti dessi un numero, diciamo, 10000, e ti chiedo di quale somma è il risultato di questo numero, diciamo 5000 + 5000. Ci sono 4999 altre possibilità, quindi non c'è modo che tu possa calcolare questo, ma sono limitati a ipotesi selvagge. Un'immagine sfocata è essenzialmente inquinata dalla luce proveniente da punti adiacenti nell'oggetto ai pixel adiacenti nel sensore. Quindi ogni punto dell'immagine è una somma di molti punti dell'oggetto.

Tuttavia, non ci sono zero informazioni sull'oggetto in un'immagine sfocata. Per istante, se hai un'altra immagine dello stesso oggetto (viso) puoi utilizzare diversi filtri digitali per ottenere la risposta a questa domanda: questa immagine sfocata potrebbe essere della stessa persona che ho io con un'altra immagine nitida? Questa è fondamentalmente la tecnica utilizzata da persone che affermano di poter ricostruire le informazioni perse in un'immagine. Presumono cose sull'oggetto.

Se la risposta è sì, non proverebbe che si tratta della stessa faccia perché un'immagine sfocata si adatterebbe a un numero quasi illimitato di volti, a seconda di quanto sia sfocata l'immagine.

Questo è il motivo per cui i fotografi, bravi potrei aggiungere, sottolineano il punto: non puoi mai recuperare le informazioni perse in post produzione. Puoi pubblicare solo la produzione di una nuova immagine da un'immagine che non ti piace in modo che abbia un bell'aspetto secondo determinati standard emotivi, ma non ha nulla a che fare con l'oggetto.

La domanda riguarda la sfocatura generata dal software. Il tuo punto è essenzialmente valido se l'OP stesse cercando di correggere un'immagine mal messa a fuoco. * non puoi mai recuperare le informazioni perse in post produzione * => come ha detto Nir nella sua risposta, a volte puoi recuperare le informazioni se conosci l'algoritmo utilizzato. Inoltre, per quanto riguarda il motion blur, alcuni strumenti danno buoni risultati: http://www.cse.cuhk.edu.hk/~leojia/projects/motion_deblurring/index.html
Questo non è vero nemmeno per le immagini a fuoco cattivo, perché il processo di sfocatura può essere formalmente descritto utilizzando un modello sconosciuto che tuttavia contiene solo una piccola quantità di informazioni (pochi bit) mentre l'immagine contiene un'enorme quantità di informazioni. Quindi, le immagini sfocate possono essere sfocate usando metodi di deconvoluzione, anche poco si sa sulla sfocatura, ad es. utilizzando i cosiddetti metodi di deconvoluzione cieca. Oppure puoi semplicemente considerare quali dovrebbero essere i bordi nitidi nelle immagini che ora sono sfocate e risolvere la funzione di diffusione dei punti.
Il tempo è generato dal software o la diffusione della luce analogica non è rilevante. Anche se conoscessi la funzione del software che ha generato l'immagine sfocata, non è possibile calcolare da 10000 a 5000 + 5000. Questo vale per ogni pixel dell'immagine. Questo gioco d'ipotesi ha una quantità quasi infinita di combinazioni. Il link a cui ti riferisci mostra così poca comprensione del problema che non ha nemmeno fornito ai suoi lettori l'immagine originale. Questa è una versione molto più realistica: http://goo.gl/5otll1
Avrei dovuto aggiungere nella mia risposta quella sfocatura nel contesto dell'identificazione, bisogna ricordare che sono sufficienti informazioni per distinguere una faccia dalla maggior parte delle altre facce se si ottengono solo cento punti, ciascuna con una gamma dinamica di appena sei bit. Questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si sceglie la quantità di sfocatura da utilizzare per non essere identificati. A causa di quante poche informazioni richieste possono far credere alle persone che sia possibile ricostruire un'immagine sfocata, ma è sempre un'immagine completamente nuova in cui non un singolo pixel ha il valore corretto.
#6
  0
Russell McMahon
2013-02-24 15:40:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se le informazioni sono andate perse, le informazioni sono andate perse, MA un utente esperto potrebbe facilmente aggiungere "dati" da altre immagini di volti e ricostruire la tua immagine in modo che sembri che il viso appartenga.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...