Domanda:
Esiste una compatta con obiettivo intercambiabile con mirino ottico?
Hamish Downer
2010-08-14 22:12:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste un obiettivo intercambiabile compatto (noto anche come EVIL, MILC, SLD, micro) con un mirino ottico?

Sono tentato di avere una fotocamera di alta qualità che posso infilare in tasca (con un obiettivo pancake comunque) ma non sono ancora del tutto convinto dal mirino elettronico o dal dover comporre sul retro della fotocamera. Mi piace l'ergonomia di tenere la fotocamera vicino agli occhi e preferirei non dover consumare la batteria per alimentare un mirino. Mi va bene che il mirino sia leggermente spostato rispetto all'obiettivo: l'ho già avuto in molte compatte e mi è piaciuto.

Se esistono, presumo che siano un extra opzionale. Sono realizzati dal produttore originale o solo da terze parti? Sono regolabili per adattarsi alla lunghezza focale dell'obiettivo o hai bisogno di un mirino diverso per andare con obiettivi diversi? Possono zoomare automaticamente se hai un obiettivo zoom?

Tutte le informazioni sono apprezzate.

Cinque risposte:
#1
+10
ex-ms
2010-08-14 23:25:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Olympus ha realizzato il mirino ottico VF-1 per abbinarlo al suo obiettivo da 17 mm quando ha rilasciato l'EP-1.

A parte questo, credo che tutti gli altri mirini accessori siano effettivamente realizzati per il mercato del telemetro e siano tutti progettati per adattarsi a particolari lunghezze focali su pellicole da 35 mm; dovrai regolare i fattori di ritaglio delle fotocamere EVIL (2.0 per µ4 / 3, 1.5 per i nuovi Sony e Samsung):

  • Leica (Leica gear , Prezzi Leica)
  • Zeiss (caro, ma contrastante e ben corretto)
  • Cosina / Voigtländer (meno caro, ancora piuttosto buono)
  • Russo. Fedka è il luogo in cui ottengo articoli russi ed eBay è sempre una buona scelta.

Non ce ne sono che ingrandiranno automaticamente.

Ce n'è uno che so che può essere ingrandito: il cercatore Voigtländer 15-35 mm, che non è particolarmente economico. Ha due modelli, uno fornisce scale regolate per crop 1.3x e 1.5x, l'altro per crop 1.3x e 2.0x (1.3x è il fattore di crop della Leica M8, che dovrebbe anche aiutare a spiegare il prezzo). I cercatori a "torretta" russi e il cercatore grandangolare universale Leica (che è costoso ) possono essere regolati su lunghezze focali particolari (ad es. 18 , 21, 24), ma non uniformemente tra i passaggi come il CV.

Degna di nota è la correzione del parallasse, ma in realtà è una buona notizia: le fotocamere EVIL hanno una distanza obiettivo / scarpa minore, e quindi il parallasse sarà più piccolo delle fotocamere a pellicola (o film) che questi mirini sono stati progettati per. Molti cercatori includono segni di correzione della parallasse (solo i mirini con teleobiettivo tendono ad avere la correzione della chiamata in ingresso), ma la migliore pratica è sempre essere un po 'generosi nell'inquadratura.

Per quanto riguarda le lunghezze focali, qualcosa da ricordare è che puoi essere "abbastanza vicino". C'è una certa quantità di errori incorporati con quasi tutti i mirini e i cercatori di accessori più della maggior parte. Ad esempio, un mirino da 35 mm funzionerebbe perfettamente con l'obiettivo Olympus da 17 mm e adeguatamente con l'obiettivo Panasonic da 20 mm (anche se c'è un mirino CV da 40 mm).

Detto questo, ho usato i mirini elettronici per EP-2 e GF1. Il GF1 era scadente; peggio che indovinare. Ma il cercatore EP2 era effettivamente abbastanza buono; sicuramente da vedere di persona.

#2
+2
inkista
2014-05-10 21:11:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A parte la Leica Ms, c'è un MILC molto notevole con un mirino ottico, che è la Fuji X ‑ Pro 1. I suoi fratelli minori a obiettivo fisso, la serie di fotocamere X100, sfoggiano anche lo stesso mirino "ibrido" che può essere commutato tra un OVF con sovrapposizione LCD e un EVF e sensori APS-C. E a differenza dell'X-Pro 1 hanno persiane a battente che sono molto più silenziose e possono sincronizzarsi a 1 / 1000s (quindi ci sono notevoli vantaggi per il pancake equivalente 35/2 fisso che mettono in mostra).

Il mirino ibrido, tuttavia, non utilizza l'obiettivo di ripresa, quindi c'è parallasse, ma la visualizzazione in sovrimpressione nelle ultime versioni del firmware può essere impostata per visualizzare dove si troverà il punto AF effettivo nella scena. Tuttavia, la modalità macro sui modelli X100 utilizzerà per impostazione predefinita l'uso dell'EVF perché a distanze più vicine il parallasse aumenterà.

#3
+1
Guffa
2010-08-14 23:07:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà ci sono ancora alcune fotocamere con mirino con obiettivi intercambiabili. La Leica M9 sembra carina.

#4
+1
Eruditass
2010-08-15 05:02:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il gruppo della scatola dello specchio e la distanza di registrazione necessaria per un mirino ottico TTL rendono quasi impossibile essere compatti. Dovrai convivere con i pancake (Pentax è un ottimo trio: DA40, DA21 e DA70)

Se puoi convivere con un mirino ottico non TTL, ci sono i telemetri.

Ho sentito che alcuni EVF sono davvero abbastanza buoni, anche in condizioni di scarsa illuminazione. Speculazione : Penso che in futuro gli EVF migliorino notevolmente e superino i vantaggi degli OVF:

Da un amante delle reflex: una lussuria MALE

#5
+1
thomasrutter
2015-05-26 11:31:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le fotocamere mirrorless si escludono a vicenda con i mirini ottici attraverso l'obiettivo, per definizione. Se la tua fotocamera è mirrorless, non è possibile aggiungere un mirino ottico che vede attraverso l'obiettivo. L'unico modo per aggiungere un mirino ottico è averlo separato dall'obiettivo principale, con il proprio obiettivo. Questo è lo stesso principio delle fotocamere a telemetro, delle fotocamere compatte con mirini ottici, ecc.

E come sui telemetri o sulle vecchie fotocamere compatte con mirini ottici, si hanno alcuni inconvenienti:

  • Errori di parallasse: stai vedendo da un punto di vista leggermente diverso, quindi l'inquadratura nel mirino non corrisponderà all'inquadratura nell'obiettivo, specialmente per gli oggetti più vicini.

  • La necessità che il mirino corrisponda all'obiettivo: non puoi semplicemente mettere un vecchio obiettivo lì perché, a seconda della sua lunghezza focale e di altri fattori, la sua inquadratura non corrisponderà necessariamente a quella dell'obiettivo del mirino. Quindi è necessario cambiare mirino quando si cambia obiettivo o avere un modo per ingrandire il mirino in modo che corrisponda alla lunghezza focale dell'obiettivo.

  • Il mirino avrà una profondità diversa di campo dell'obiettivo principale in modo da non ottenere un'anteprima precisa della profondità di campo.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...