Domanda:
Best practice per caricare le batterie prima di un evento?
Saaru Lindestøkke
2013-12-15 03:17:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non fotografo affatto in un contesto commerciale, ma a volte mi viene chiesto di fotografare in un piccolo raduno privato come una cerimonia di laurea, un ricevimento di addio o una festa di compleanno.

Anche se questi incarichi non lo fanno. Per richiedere una grande quantità di attrezzatura, mi ritrovo comunque con un bel po 'di batterie da caricare prima dell'evento. Porto sempre con me quanto segue:

  • Canon 550D
  • Obiettivo Sigma 18-50mm f2.8-4.5
  • Flash Starblitz 2000BTZ
  • 2x ricetrasmettitori Cactus V5

L'elenco delle batterie è il seguente:

  • 2x batterie Canon per la DSLR
  • 4x Batterie AA per il flash (2 necessarie, 2 di riserva)
  • 8x AAA per i miei ricetrasmettitori wireless esterni alla fotocamera (4 necessarie, 4 di riserva)

Non riesco a sbarazzarmi dei ricetrasmettitori perché ho un flash ad alta tensione che deve essere utilizzato fuori dalla fotocamera.

Esiste un modo semplice per contrassegnare le batterie come cariche / vuote, finisci per dimenticarti di caricare qualcosa?

Nota:
capisco che questa domanda non è molto rilevante per la fotografia, ma ho pensato che molti fotografi potrebbero imbattersi in questo problema e gli utenti esperti di SE potrebbero avere alcuni suggerimenti interessanti.

Sei risposte:
#1
+8
Robert Lowdon
2013-12-15 16:44:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tasche separate. Caricato a destra, morto a sinistra. Non hai tempo per scherzare. Veloce, veloce, semplice.

Porto con me anche un mattoncino di ricambio (confezione da 20 pezzi usa e getta). A volte ne hai bisogno per più di 16 ore al giorno.

#2
+6
mpr
2013-12-15 11:32:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia soluzione è un fiocco fotografico: il nastro.

Per le batterie delle fotocamere metto una striscia di nastro saldamente sui terminali, con un'estremità piegata sotto per creare una "bandiera" facile da staccare. Deve essere rimosso prima che la batteria possa essere utilizzata, rendendola infallibile.

Per le batterie AA e AAA faccio lo stesso, ma con nastro adesivo su entrambe le estremità. Un po 'più lenti da rimuovere, ma possono essere conservati a coppie con le celle invertite per compensarlo.

Il nastro adesivo va bene e non lascia residui, a differenza del nastro isolante, ed è molto visibile. Non c'è bisogno di essere fantasiosi, ma anche il nastro di gaffer funziona bene.

"Eneloop" e batterie AA e AAA simili a bassa scarica costituiscono la mia intera flotta. Quando ho finito con un set, metto quelli esauriti sul caricabatterie e sostituisco i miei pezzi di ricambio in qualsiasi dispositivo ne abbia bisogno. Le batterie della fotocamera perdono energia molto più rapidamente, quindi le farò ruotare attraverso il caricatore il giorno / notte prima per assicurarmi che siano fresche.

Togliere il nastro richiede, letteralmente, uno o due secondi: sicuramente più veloce che leggere un'etichetta e aprire una custodia. :) Posso farlo con una sola mano mentre giro la batteria senza troppi drammi. L'altra parte della tecnica consiste nel non continuare a scattare fino a quando la batteria non si rompe a metà passo, ma scegliere una breve pausa per scambiarle in modo proattivo.
@dpollitt conviene sempre pianificare in anticipo: un flash hotshoe ti darà sempre un sacco di avvisi di esaurimento della batteria sotto forma di tempi di riciclo lenti, quindi dovresti essere in grado di scegliere un momento tranquillo per cambiare le batterie e non perdere nulla.
#3
+4
dpollitt
2013-12-15 03:36:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In alcuni casi, la soluzione più semplice è la migliore.

Prendo solo le custodie chiare che a volte vengono fornite con nuove batterie ricaricabili e scrivo sulla parte superiore della custodia "Caricato" o "Usato" con un pennarello indelebile nero (Sharpie®). In alternativa, Sanyo (Eneloop) ora vende anche batterie AA e AAA in diversi colori come parte dello stesso set, il che funziona benissimo anche per questo scopo. Basta acquistarne una quantità sufficiente in modo che un set possa essere sempre in uso, mentre l'altro è pronto.

enter image description here

alternativa alla scrittura: inserire le batterie usate capovolte (ad esempio) in modo da poterle riconoscere come usate piuttosto che nuove.
#4
+3
B Shaw
2013-12-16 05:22:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Uso una penna Sharpie per contrassegnare le schede CF e le batterie appena acquistate. Le carte e le batterie ricaricabili hanno solo un numero univoco su ciascuna, le batterie usa e getta hanno una data. Mi aiuta a tenere traccia degli oggetti. Uso prima le carte con il numero più basso (1,2 ...) e le batterie, poi uso quelle con il numero crescente (... 7,8) per tutto il giorno / uscita.

L'unico aspetto negativo per me è che le batterie della mia fotocamera sono grigio scuro e i numeri sono difficili da vedere di notte. A parte questo, funziona bene.

Non uso abbastanza batterie usa e getta da richiedere più di una data, ma se lo fai, aggiungi solo un numero per quella batteria.

I negozi di articoli per l'arte vendono spesso pennarelli con colori che potrebbero apparire bene con le batterie scure della fotocamera.
#5
+2
James Snell
2013-12-15 06:24:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa risposta si applica alle batterie NiMH (come il marchio eneloop di Sanyo), che sono ottime per i flash mentre scaricano energia a picche. Il tuo chilometraggio può variare con altri tipi.

Le celle NiMH hanno una proprietà che, una volta caricate, non riescono a trattenerle. Fortunatamente anche a loro non importa essere trattenuti con una carica di mantenimento.

Piuttosto che contrassegnarli come carichi o meno (il che a un certo punto ti farà raggiungere le celle che sono state caricate ma non utilizzate e ora sono piatte ) queste proprietà ti consentono di conservare le celle nel caricatore in modo che siano pronte per l'uso.

Per ottenere il meglio da esse è necessario utilizzare un buon caricatore di "condizionamento", che è qualcosa che dovresti devi cercare - probabilmente non li ritirerai nel tuo negozio locale, anche se vendono celle NiMH. Ne hai bisogno che carichi ogni cella (batteria) individualmente e che possa fornire una carica di mantenimento per la conservazione. Queste sono caratteristiche che potresti pensare siano comuni ma non lo sono, in particolare il trattamento delle cellule singolarmente che ti consente di non doverti preoccupare di mantenere le cellule in gruppi e puoi eliminare una singola cellula morta se le tieni in serie.

Uso una Technoline BL-700. Rispetto ad altri caricabatterie sono costosi ma faranno durare il tuo investimento in celle e ridurranno i costi correnti. Credo che la stessa unità sia disponibile fuori dall'Europa con un altro marchio / nome.

Ulteriori letture:
Questo articolo di Strobist è probabilmente il miglior primer e porta a più informazioni di quante probabilmente avresti mai voluto sapere sulla gestione della batteria.

Le batterie Sanyo Eneloop sono diverse dalle "normali" batterie NiMH, in quanto hanno un tasso di autoscarica molto più basso. Dovrebbero mantenere il 90% della loro carica per un anno. Quindi non devi preoccuparti di tenerli carichi in magazzino. Nota che ci sono alcune altre marche di batterie NiMH a bassa autoscarica, dovrebbero funzionare in modo simile.
Sembra un discorso di marketing in condizioni ottimali assolute, ma se la realtà è vicina a quella cifra, allora sembra che valga la pena investire. Quando i miei energizzatori di 4 anni muoiono su di me, lo esaminerò (nessun segno di ciò ancora anche se!)
Tenerli su un caricatore di mantenimento non è un'opzione valida quando potresti aver bisogno di più di 16 batterie per tutti i tuoi flash e ricetrasmettitori.
#6
+2
Russell McMahon
2013-12-16 02:09:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le batterie LiIon della fotocamera le tengo in una custodia di pronto accesso più una per ogni tipo di fotocamera utilizzata nella tasca dei pantaloni "solo nel caso". Le batterie usate sono arrivate in una delle numerose posizioni "usate" in modo che possano essere facilmente gestite sotto pressione. La marcatura della linguetta del nastro come suggerito da MPR è una buona idea, ma la uso raramente. Una posizione di archiviazione coerente dopo l'uso sembra funzionare abbastanza bene.

Le pile AA (per il flash) sono gestite in modo simile ma per riprese davvero intense quando il tempo di cambio della batteria può essere critico, l'uso di una buona marca alcalina AA consente di gettare le batterie in un luogo conveniente senza preoccuparsi della ritenzione, se desiderato. Le batterie AA di un grande flash molto utilizzato usciranno così calde da non poter essere maneggiate in modo sicuro o confortevole, quindi è necessario tenerne conto quando si pianifica la procedura di ricarica.

Avvolgo gruppi di batterie AA cariche con batterie sottili elastici che si staccano facilmente quando lo si desidera ma restano abbastanza bene altrimenti. Porto anche un pacchetto di ricambio di AA usa e getta "non troppo lontano" come suggerisce Robert.

Vale la pena utilizzare Eneloop per la massima tranquillità. Altro LSD (bassa autoscarica) NimH POTREBBE essere altrettanto buono, ma è necessario determinarlo da soli. Alcuni no. Le batterie Eneloop mantengono una carica così vicina al 100% che dopo, diciamo, 1 mese dopo la ricarica, possono essere considerate quasi completamente cariche. Anche dopo un anno sono sostanzialmente "pieni". Ci sono 3 generazioni di Eneloop AA & AAA - le due più recenti hanno una "corona" a 3 punte su di esse. Entrambi hanno ottimi tempi di conservazione. Si consigliano ~ = 1800 mAh. La maggiore capacità (2600 mAh?) Eneloop ha una durata di conservazione e un ciclo di vita inferiori)

Uso un caricatore AA Powerex MAHA MH-C9000 "Wizard One" (dovevano?) che è eccellente, nonostante il lungo nome sciocco &. L'esecuzione di celle A "note cariche" attraverso il caricatore il giorno prima le ricaricherà e un controllo dei mAh richiesti ti dirà se sta accadendo qualcosa di inaspettato. Il caricabatterie ha molte altre funzioni oltre alla ricarica di base.


Lo stato della batteria può essere determinato approssimativamente con un voltmetro.
Il nuovo circuito aperto alcalino sarà> 1,6V.
Dead Alkaline bene, l'uso sarà inferiore, diciamo, a 1,3 V (sale a questo da molto inferiore dopo l'uso).
Un alcalino inferiore a 1,6 V è molto vecchio o è stato utilizzato.

Il circuito aperto NimH sarà ~ 1,3 V completamente carica - maggiore se SOLO fuori dal caricatore.
Piatta è 1 V - 1,1 V a seconda di quanto sono stati scaricati. È buona pratica non scaricare NimH al di sotto, diciamo, di 1V / cellula per aiutare la longevità.


Posizionare molte batterie AA NimH in una tasca dei pantaloni con chiavi e monete può causare un notevole divertimento da parte degli astanti e grande dolore o anche ustioni per il portabatterie. Con queste materie prime si può formare un "cortocircuito" sorprendentemente buono ad alta corrente ad alta temperatura.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...