Domanda:
Elabora l'immagine stereoscopica per convertire da 3D a 2D
Brad
2010-11-24 05:04:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi chiedo se sia possibile prendere un'immagine stereoscopica e sommarle in modo tale da renderla un'immagine monoscopica, con il punto di vista risultante al centro di dove si trovano effettivamente i due punti di vista.

Ad esempio, se avessi due fotocamere a una distanza di 30 cm circa, ciascuna scatta un'immagine di un soggetto a 3 piedi di distanza contemporaneamente, potrei prendere le immagini risultanti, elaborarle e far apparire l'immagine risultante come se fosse sono state scattate da una terza fotocamera posta al centro delle due esterne?

Esistono strumenti per questo tipo di interpolazione? Ricordo un paio di scene durante la realizzazione di Matrix in cui parlavano di riempire i fotogrammi di rotazione, e ci sono volute solo 4 o 5 telecamere per gestire le riprese. (Per essere onesti, ricordo anche la parte in cui avevano un'intera gamma di fotocamere, ognuna delle quali scattava un fotogramma.)

È possibile? In tal caso, quali strumenti useresti per farlo?

Mi sembra sull'argomento. Mi sono preso la libertà di rimuovere l'autoironia. Benvenuto in photo.SE!
Tre risposte:
#1
+9
Guffa
2010-11-24 05:20:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Probabilmente nella maggior parte dei casi potresti ricostruire un'immagine che sembra convincente, ma non puoi ricreare ciò che è effettivamente visto da un punto tra i punti di vista.

Prendi ad esempio un'immagine che viene scattata proprio di fronte di una staccionata in legno, dove i due punti di vista sono ciascuno al centro di un pannello in modo che entrambi vedano solo il pannello. Un punto di vista intermedio vedrebbe tra i pannelli:

  ^ | --- | --- oxo  

Ovviamente non è possibile ricreare ciò che si vede tra i pannelli dalle due immagini del pannello.

Nella maggior parte delle immagini ci sarebbero alcune angolazioni che non sono stati visti da nessuno dei due punti di vista, ma sarebbero stati visti da un punto di vista nel mezzo. Uno strumento che crei un'immagine monoscopica dovrebbe indovinare cosa potrebbe essere stato visto.

#2
+4
tim_hutton
2010-11-24 16:48:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dai un'occhiata a Piku Piku.

Per quanto ne so, usano qualcosa come il flusso ottico per trovare pixel corrispondenti nelle due immagini, quindi usano le informazioni sulla profondità per fare una vista interpolata, con una semplice ipotesi del vicino più vicino per la mancanza pixel. Funziona abbastanza bene con le immagini stereoscopiche con cui l'ho provato e offre un effetto migliore rispetto alla stereoscopia oscillante. Puoi vedere i pixel riempiti e alcuni errori in questo esempio.

In generale questo si chiama visualizza interpolazione.

+1 per flusso ottico. Un'altra possibilità per questo è l'eccellente plug-in Foundry [Kronos] (http://www.thefoundry.co.uk/products/kronos/) per After Effects. La licenza costa meno di $ 1 al giorno per il noleggio.
#3
+1
Sparr
2010-11-24 10:25:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In molti di questi casi, come la staccionata in legno di Guffa, è impossibile. In alcuni altri casi, come un fuoco infinitamente distante, è banale. Per tutto ciò che c'è nel mezzo, è davvero molto difficile. Ci sono software per farlo, incluso il firmware sul Kinect. Il trucco è che devi prendere le due viste e usarle per produrre un modello 3D del mondo davanti alla telecamera, quindi produrre una vista di quel mondo dal punto desiderato.

Con alcuni dei negli attuali progetti Kinect, è possibile spostare arbitrariamente il punto di vista virtuale, guardando la scena dall'alto o di lato. Più ci si allontana dalle telecamere, più informazioni non sono disponibili e quindi più lacune ci sono nell'immagine risultante.

Molto interessante. Non avevo idea che Kinect potesse farlo. Avevo l'impressione che durante la ripresa di immagini o video, si usasse semplicemente una telecamera e che l'utilizzo di entrambe le telecamere fosse strettamente per il calcolo degli aspetti 3D. Molto interessante...
Ottieni video da una telecamera alla volta, ma puoi passare da una telecamera all'altra. Quindi ottieni due diversi modelli del mondo quasi concordi, su cui basare la tua proiezione finale.
Chissà se usano le tecnologie sviluppate da Microsoft Research per [Photosynth] (http://photosynth.net/view.aspx?cid=916b275c-78df-4ee9-9a18-e51829089624) per questo ...


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...