Domanda:
Quanto posso stampare una foto JPEG che misura 5120 x 2880 pixel?
ashishsony
2011-02-22 22:35:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho creato un collage con dimensioni 5120 x 2880 px utilizzando Picasa.

Ora voglio ordinarne una stampa.

Quale sarebbe l'opzione migliore per creare un stampa su tela o un poster?

Voglio le dimensioni e la qualità delle immagini migliori.

E quale può essere la dimensione massima della mia stampa in pollici, considerando che le proporzioni sono intatte. .. Non voglio ritagliare il mio delizioso collage. :)

Seconda domanda ... il collage è composto da molte immagini di persone su di esso.

Quindi cosa sarebbe più adatto, una stampa su tela o su un poster?

Penso che una tela sia un panno e il poster sia carta? Ho ragione? e quella tela darebbe

una finitura ruvida e al poster una finitura lucida?

Sebbene la domanda a cui è allegata riguardi specificamente le stampe a getto d'inchiostro, vale la pena leggere questa fantastica risposta: http://photo.stackexchange.com/questions/1715/how-do-i-generate-high-quality-prints-with-an -ink-jet-printer / 1716 # 1716
Sei risposte:
#1
+12
chills42
2011-02-22 22:45:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una raccomandazione comune per la stampa è 300 ppi, quindi circa 17 x 10 pollici (16 x 9 è probabilmente più facile da trovare)

Per un poster o una tela puoi spesso andare un po 'più in basso, nel 200-250 ppi senza troppa differenza di qualità.

Se scendi fino a 160 ppi, potresti eseguire una stampa di 32 x 18 pollici.

Il percorso migliore, tuttavia, è chiedere alla stampante cosa consigliano.

Per quanto riguarda la stampa su poster o su tela:

In questa situazione, trattandosi di un collage con le proporzioni che desideri mantieni, sento che avrai più fortuna con un poster. Un poster non avrà la trama che ha la tela, ma in questa situazione penso che andrebbe bene. I poster sono più facili da stampare in un formato personalizzato e spesso hai opzioni semilucide o lucide.

Inoltre, per ulteriori spiegazioni su ppi, jrista ha scritto una buona risposta: http://photo.stackexchange.com/questions/456/image-size-vs-print-size/461#461
... e, a seconda del contenuto dell'immagine, potrebbe sopravvivere a un * buon * upscaling per essere stampato all'equivalente di 100 pixel originali per pollice (o 28,8 per 51,2 pollici, che dovrà essere ritagliato come una tela - - non fabbricheranno barelle personalizzate in frazioni dispari di pollice, sebbene possano essere ritagliate alle dimensioni reali come un poster). Di nuovo, è un * buon * ridimensionamento - Immagine-> Dimensioni nel tuo editor preferito non taglierà quella marca di senape.
L'avvertenza al mantra "stampe più grandi possono andare bene con una densità di pixel inferiore" (a cui mi abbono) è che si basa su una singola immagine. Quando fai un collage le persone tendono ad avvicinarsi per vedere le singole immagini, annullando tale vantaggio.
Uno * potrebbe * rispondere "quindi, fallo così grande che provocherebbe vertigini se provassero ad avvicinarsi così tanto" - ma non lo farò.
ma aumentare le dimensioni significa anche aumentare i costi ..;) quindi non può andare troppo in grande ..
per favore dai un'occhiata alla mia domanda aggiornata sopra ..
È importante notare che il PPI su cui si stampa deve essere SEMPRE uniformemente divisibile nella risoluzione nativa della stampante. Per Epson, sarebbe 720ppi, per altre stampanti a getto d'inchiostro, di solito è 600ppi. Se utilizzi altre tecnologie, come dye-sub, potresti avere una risoluzione nativa strana, come 360.21ppi, e dovresti sempre stampare a quella risoluzione per ottenere i migliori risultati. La stampa a PPI stravaganti, come 250 o 160, di solito fa sì che la stampante esegua il proprio ridimensionamento "più vicino" per normalizzare l'immagine con la sua risoluzione nativa. (cont ...)
Quando si stampa a un PPI non divisibile, il ridimensionamento scadente del driver della stampante (o dell'hardware) di solito si traduce in artefatti indesiderati e filtri dei pixel. Probabilmente otterresti risultati migliori stampando a 150ppi (che è uniformemente divisibile in 600ppi per Canon) rispetto a 160ppi. Lo stesso sarebbe il caso se usassi 240ppi invece di 250ppi. Per le stampanti Epson, 180ppi e 288ppi sarebbero le risoluzioni appropriate. Il valore "comune" di 300ppi è valido solo per 600ppi nativi della stampante, mentre 360ppi deve essere utilizzato su Epsons.
#2
+5
Benjamin Cutler
2011-02-24 00:08:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non esiste davvero una risoluzione o una superficie "ottimale" o "migliore" perché qui sono in gioco diverse variabili concorrenti. Dovrai capire quali sono i valori di alcune di queste variabili prima di decidere quale dovrebbe essere la risoluzione.

Distanza

Uno dei principali le domande a cui dovrai rispondere sono "da quale distanza verrà visualizzata l'immagine?" Se si stampa ad una risoluzione molto alta, le singole immagini che compongono il collage saranno più piccole e chiunque visualizzi le immagini sentirà il bisogno di avvicinarsi per poterle effettivamente vedere. Ad esempio, se stampi a 600 ppi, avrai un'immagine molto nitida (in effetti molte persone potrebbero vederla da soli 8-10 pollici e non essere comunque in grado di risolvere i singoli pixel), ma il lato lungo del collage sarà solo essere 8,5 pollici. Ogni singola immagine nel collage sarà ancora più piccola. Se appendi una stampa simile al muro, molte persone non sarebbero nemmeno in grado di vederla bene senza avvicinarsi abbastanza all'immagine. A seconda di come si desidera visualizzare l'immagine, questo potrebbe non essere desiderabile (anche in questo caso potrebbe essere esattamente quello che si desidera). D'altra parte, se le persone vorranno probabilmente ottenere entro 18 pollici circa dall'immagine, probabilmente non vorrai scendere sotto i 200 ppi.

Tipo di carta

Sì, la tela è ruvida (strutturata). Se si stampa su una superficie strutturata, in genere si perde la capacità di risolvere i dettagli più piccoli perché i dettagli nella trama interferiranno con i dettagli più fini nella stampa. Questa non è una brutta cosa, significa semplicemente (come altri hanno già sottolineato) che puoi permetterti di abbassare un po 'la risoluzione e ottenere una stampa più grande. Aggiunge anche un bell'effetto artistico che potrebbe essere desiderabile.

Eye Acuity

Come altri hanno sottolineato, jrista ha fornito una risposta dettagliata spiegando come il potere risolutivo dell'occhio influenzi la risoluzione di stampa ottimale. Nel post di jrista, ha dato il potere risolutivo dell'occhio umano per una persona con una visione di 20/20 come 1 minuto d'arco. Facendo altre ricerche, ho scoperto un libro che faceva un'affermazione che sembrava suggerire che il potere risolutivo fosse più simile a 1,2 minuti d'arco. Continuando a leggere, ho trovato un certo R. N. Clark che dichiara di avere 0,7 minuti d'arco (cioè 42 secondi d'arco). Se vuoi giocare sul sicuro, puoi usare un valore di acuità visiva di 42 secondi d'arco per scoprire la migliore risoluzione. Ho usato la formula di base di seguito per ottenere le mie stime sopra (α è l'angolo dell'acuità visiva (i calcolatori in genere si aspettano che sia in radianti), d è la distanza dall'immagine (in pollici) e r è la risoluzione (in ppi )):

  r = 1 / (2 * d * tan (α / 2))  
Ho fatto alcune ricerche aggiuntive e si può capire che, nel peggiore dei casi, l'acuità visiva umana (corretta o naturale, ovviamente non corretta è un caso diverso) è 20/20, o circa 1 minuto d'arco. La visione umana varia da 20/20 a 20/10, con 20 / 16-20 / 12 abbastanza comune. Se intendi produrre una stampa che serva quelli della comunità con la vista migliore, è necessario utilizzare una visione 20/10 o quel valore di 0,7 minuti d'arco che hai dichiarato. Qualunque cosa al di sotto di 0,5 minuti d'arco e sei oltre il potere risolutivo fisico della retina, e qualsiasi dettaglio aggiuntivo sarà irrisolvibile.
Sì, sembravano esserci molte informazioni contrastanti, ma sarei d'accordo sul fatto che da quello che ho potuto trovare, 0,5 minuti d'arco è un buon limite a ciò che l'occhio umano può risolvere.
Vorrei che il mio occhio avesse una capacità risolutiva di 0,7 minuti d'arco! Il mio è più come 5.
#3
+1
LC1983
2011-02-22 22:46:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se vuoi una stampa grande, ma non ti preoccupi troppo di vederla da vicino, puoi stamparla a 180ppi (pixel per pollice), quindi un po 'di matematica ti darebbe: 28,4 x 16 (che non è t una dimensione standard), in modo da poter ottenere una stampa più grande e ritagliarla.

Questo sarebbe ben visto da un paio di piedi di distanza.

Tuttavia, il mio migliore consigliere lo farebbe davvero parlare con la tua stampante e scoprire cosa possono fare per te.

Va notato che 180ppi funziona solo per le stampanti Epson, che hanno una risoluzione nativa di 720ppi. Dovresti usare 150ppi o 200ppi per altre stampanti, che hanno una risoluzione nativa di 600ppi. La stampa a un PPI che non si divide in modo uniforme nella risoluzione nativa può produrre risultati indesiderati.
Sì, avrei dovuto essere più chiaro con questo. Quindi, se non stai stampando da solo, è davvero meglio parlare con la tua stampante / laboratorio per vedere cosa suggeriscono.
#4
+1
Al Graham
2011-02-22 23:25:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

risposta rapida: grande quanto vuoi.

Risposta inutile: dipende.

Ho stampato 2006x2507 a 16x20 e sono stato soddisfatto dei risultati. C'erano due fattori che mi hanno permesso di farlo. Innanzitutto, lo scatto originale era nitido. questo significava che potevo aumentare un po 'la risoluzione con una minima perdita di qualità. In secondo luogo, non visualizzi un 16 x 20 da 10 pollici di distanza.

Le stampe più grandi sono generalmente pensate per essere visualizzate da più lontano in modo da poter cavartela con una risoluzione inferiore. Questo è particolarmente vero per una tela stampa, la risoluzione massima di questi dipende dalla trama della tela che è probabilmente molto inferiore a 300tpi.

#5
  0
jrista
2011-02-24 01:08:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se desideri produrre una stampa molto grande con la massima quantità di dettagli, in modo che ogni immagine nel tuo collage sia il più chiara e dettagliata possibile, dovresti fare un paio di cose. Innanzitutto, la dimensione di stampa "nativa" diretta per un'immagine di dimensioni 5120 x 2880 pixel, stampata su una stampante a getto d'inchiostro Canon o HP (risoluzione nativa 600ppi) a 300ppi "standard" è:

5120 pixel / 300ppi = 17.06 "
2880 pixel / 300ppi = 9.6"

Al contrario, su una stampante Epson, che utilizza una risoluzione di stampa nativa unica di 720ppi, il ppi "standard" essere 360, risultando in:

5120 pixel / 360ppi = 14,22 "
2880 pixel / 360ppi = 8"

Ci sono un paio di cose da notare qui. Innanzitutto, se hai un collage con molte immagini, nessuna di queste due dimensioni di stampa è molto grande. In secondo luogo, se vuoi davvero preservare i dettagli nella tua immagine, vorrai stampare a una risoluzione più alta. Preferibilmente, stampare a 600ppi per Canon / HP o 720ppi per Epson. Alla massima risoluzione, le dimensioni della stampa fisica si riducono notevolmente:

5120 pixel / 600ppi = 8,53 "
2880 pixel / 600ppi = 4,8"

5120 pixel / 720ppi = 7,11 "
2880 pixel / 720ppi = 4" "

Se vuoi davvero stampare qualcosa in formato poster, avrai bisogno di più risoluzione. Va notato che quando si stampa su Canvas, la quantità massima di dettagli che può essere mantenuta sarà generalmente inferiore rispetto alla stampa su un altro formato di carta. Hai detto che stai stampando un collage, il che presumo significhi che hai unito più immagini. Se le immagini originali sono grande, potresti voler ricostruire il tuo collage con una dimensione originale più alta. Per carte normali, stamperei a 600 / 720ppi e per la tela stamperei 400 / 480ppi. Per una stampa molto grande, diciamo 48 "x27" ( quello è largo quattro piedi), avresti bisogno di un'immagine che fosse almeno così grande per la carta normale:

48 "* 600ppi = 28800 pixel
27" * 600ppi = 16200 pixel

48 "* 720ppi = 34560 pixel
27" * 720ppi = 19440 pixel

O almeno questo grande per la carta telata (nota che, sebbene queste risoluzioni non siano integralmente si dividono nelle risoluzioni native, si dividono "piacevolmente" a 1,5x):

48 "* 400ppi = 19200 pixel
27" * 400ppi = 10800 pixel

48 "* 480ppi = 23040 pixel
27" * 480ppi = 12960 pixel

In generale, per una stampa così grande, consiglierei 300 / 360ppi. Nel caso di un collage, generato da altre immagini dettagliate, invece, consiglio vivamente di stampare ad una risoluzione maggiore. Ogni immagine nel collage può mantenere un bel po 'di dettagli, e mentre a prima vista i tuoi spettatori possono guardare la stampa da diversi piedi e "prendere tutto dentro", ci sono molti più dettagli che possono facilmente attirare i tuoi spettatori per uno sguardo più da vicino. Dettaglio che normalmente non è presente in una stampa a grandezza naturale di, diciamo, un paesaggio. Se hai in mente una dimensione di stampa fisica, puoi determinare di quanti pixel l'immagine dovrà avere per essere stampata correttamente a quella dimensione, senza perdita di dettagli. Moltiplica semplicemente la dimensione in pollici per il PPI su cui intendi stampare, per determinare la dimensione in pixel della tua immagine:

W "* PPI = Wpixel
H" * PPI = Hpixel

Infine, è importante conoscere la risoluzione nativa di ciò con cui stamperai. Nel mondo del getto d'inchiostro, Epson è unica con la sua risoluzione nativa di 720ppi e le testine di stampa di 2880x1440 dpi. Canon e HP, altre due marche di stampanti comuni, hanno una risoluzione nativa di 600ppi, con testine di stampa 2400x1200 dpi o, nel caso di alcune stampanti Canon (come la loro stampante professionale PIXMA Pro9500 II 13x19 ") 4800x2400 dpi. Molti dyesub ( sublimazione del colore) hanno risoluzioni native stravaganti, che di solito corrispondono anche ai loro dpi, che possono essere qualcosa come 320.19ppi / dpi. Nel caso di tali stampanti, ti consigliamo di ridimensionare l'immagine esattamente al PPI corretto prima della stampa.

Molti centri di stampa professionali utilizzano stampanti HP commerciali, mentre meno utilizzano Canon o Epson. Indipendentemente da ciò, dovresti provare a scoprire quali stampanti vengono utilizzate, scegliere un tipo di carta e ridimensionare o ricostruire l'immagine di conseguenza per ottenere i migliori risultati. Assicurati di ridimensionare manualmente l'immagine con il PPI e la dimensione in pixel corretti, per evitare che la stampante venga ridimensionata con artefatti antiestetici.

#6
-3
xpda
2011-02-22 22:49:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dipende dai risultati che desideri. Puoi stamparlo su Fedex Kinkos, largo 3 piedi, a 600 dpi. Questo sembrerà buono da 3-4 piedi, ma da vicino sarai in grado di vedere le imperfezioni. A 1200 dpi, i pixel nell'immagine saranno il fattore limitante finché non scenderai a circa 2 piedi di larghezza. Questi numeri sono molto approssimativi e dipendono dalla qualità della stampante, dalla carta e dal contenuto dell'immagine.

La soluzione migliore sarà stampare un piccolo campione in alcune dimensioni per vedere cosa otterrai davvero e quanto bene si adatta alle tue esigenze.

Due voti negativi drive-by senza commento. +1 solo per far loro dispetto.
@Ron - Non ho downvote, ma non è necessario commentare per downvote. È perfettamente legittimo votare se ritieni che la risposta contenga informazioni errate (cosa che fondamentalmente fa, perché il suo uso di dpi è confuso o confuso). Votare le risposte "solo per far dispetto" alle persone è dannoso e danneggia attivamente il sito.
@Ron - Non ho neanche votato in basso, ma devo concordare con @mattdm. Questa risposta è "evidente" nella sua inesattezza e di conseguenza è stata probabilmente respinta. D'altra parte, il tuo voto positivo a una risposta chiaramente errata è molto più `` dannoso '' per il sito di un voto negativo senza spiegazione perché un voto positivo promuove cattive informazioni ...
Ok fammi provare. Questo commento non ha senso; i valori dpi sono sbagliati. 3 piedi di larghezza a 600 pixel per pollice significa che l'immagine dovrebbe essere larga 21.600 pixel, ma la domanda è su una larghezza di 5.120 pixel. 600 pixel per pollice sono folli per un poster: da 120 a 300 è più normale e le raccomandazioni che ho visto per 180 o 160ppi sono probabilmente le più appropriate. L'affermazione di vedere le imperfezioni a 600 o 1200 ppi è folle. In primo luogo l'immagine dell'OP sarebbe larga solo 8 o 4 pollici a quelle cifre. Questo sarebbe più credibile se fosse qualcosa di più simile a 120 e 240 ppi.
C'è anche la confusione tra dpi (punti per pollice) e ppi (pixel per pollice). Quindi forse questa risposta ha semplicemente frainteso qualcosa in questo senso perché menziona dpi e non ppi, dove ppi sarebbe rilevante qui.
600 dpi risulta essere circa 1/3 di quella risoluzione su Kinkos, probabilmente a causa di 3 colori per pixel. Stavo ancora elaborando un po ', ma il modo migliore è ancora quello di stampare un piccolo campione e guardarlo alle dimensioni potenziali.
DPI è una misura del numero di singole gocce di inchiostro che una stampante può inserire su una pagina per pollice e di solito è un valore hardware nativo / fisico determinato dal design della testina di stampa. Nel caso delle stampanti a getto d'inchiostro, vengono utilizzate più "gocce" per formare un singolo pixel. Il PPI è una misura del numero di pixel che la stampante può disporre in un pollice e ogni pixel può contenere 8 o più goccioline. Non è corretto utilizzare DPI nel contesto della discussione su quale "risoluzione" deve essere ridimensionata un'immagine per essere stampata con una determinata dimensione di stampa fisica. Utilizzare sempre il PPI.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...