Domanda:
Come posso creare diapositive di pellicola da foto digitali?
Hugo
2015-09-14 19:15:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi rendo conto che questa è una domanda in qualche modo non convenzionale poiché la maggior parte delle persone vorrebbe fare il contrario di ciò che voglio.

Ho appena trovato uno strumento chiamato Light Blaster che utilizza una lente, un lampeggiatore e una diapositiva per proiettare un'immagine arbitraria su una superficie. Ho molte immagini che vorrei proiettare ma sfortunatamente la maggior parte di esse sono immagini digitali.

Esiste un modo per "stampare" (analogizzare?) Queste immagini per filmare diapositive a casa?

Aggiunta: nelle FAQ di Light Blaster ho trovato alcuni collegamenti ad aziende che realizzano diapositive dal digitale, quindi modifico la domanda per occuparmi solo di realizzarle a casa.

Stavo per dire: ho eseguito molte conversioni di diapositive prima che molti club di fotocamere diventassero digitali e abbiamo sempre utilizzato un servizio che utilizza uno scrittore di pellicole laser (come quello utilizzato nell'industria cinematografica). I risultati di persone come [microquiz] ( http://microquiz.eu/) erano sempre bellissime.
Sei risposte:
#1
+4
Digital Lightcraft
2015-09-15 13:35:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La stampa a getto d'inchiostro non è un'opzione a causa della risoluzione del mondo reale che potrebbe essere raggiunta essendo molto bassa (<300dpi) aggiunta ad altri fuzz / bleeding / sporco a base di inchiostro ottico e ecc. Gli inchiostri a pigmenti sono anche opaca.

Anche la stampa laser non è un'opzione poiché il toner è opaco e presenta limiti di risoluzione simili.

Hai solo 2 opzioni a cui posso pensare:

1 - Ingrandisci la diapositiva - ES A4, su acetato a getto d'inchiostro e usa un lucidalabbra al posto dell'attrezzatura da 35 mm citata (quindi non una soluzione al problema)

2 - Fallo otticamente. Prendi una fotocamera caricata con una pellicola per diapositive e un obiettivo lungo (85-150 mm) Scatta una foto del tuo monitor che mostra ciascuna immagine (probabilmente vorrai farlo prima con la tua DSLR per ottenere l'esposizione corretta). come un'esposizione abbastanza lunga (> 1 / 2sec) per annullare qualsiasi stranezza causata dalla retroilluminazione / frequenza di aggiornamento.Questo è l'unico metodo che posso pensare che puoi fare a casa che fornirà una risoluzione su pellicola sufficiente per la visualizzazione .

Non preoccuparti di provare a sviluppare pellicole a colori a casa, è complesso e costoso: devi solo inviare il tuo roll off per lo sviluppo standard.

Fonte: lavoravo per Epson.

.... O semplicemente utilizzavo un proiettore digitale.

#2
+2
Olin Lathrop
2017-02-14 18:32:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quello che chiedevi era comune e si chiamava registratore di pellicola .

Quelli veramente vecchi erano analogici. Hai collegato i segnali video a loro e il risultato sarebbe finito su pellicola. Di solito sono necessari da alcuni secondi a 10 secondi per esporre ogni fotogramma. Uno schema comune consisteva nell'avere una fotocamera puntata su un monitor in bianco e nero, con filtri rosso, verde e blu separati che venivano attivati, di solito utilizzando una ruota portafiltri rotante.

Registratori di film più moderni ( fine anni '80) erano digitali. Il computer host scrive valori digitali, di solito una linea di scansione alla volta. Anche in questo caso era comune utilizzare un CRT bianco e nero con una ruota portafiltri. L'immagine è stata inviata in tre passaggi, uno per ogni componente di colore.

Ricordo un registratore di pellicola di fascia alta che aveva le dimensioni di una scrivania. Ha esposto un foglio di pellicola da 8 x 10 pollici attaccandolo a un tamburo rotante, quindi colpendolo con un punto laser modulato. La scansione raster è stata eseguita da una combinazione della rotazione del tamburo e si è anche spostato leggermente lateralmente dopo ogni giro. Questo dispositivo è stato utilizzato principalmente per registrare dati di immagini satellitari spia su pellicola in modo che le persone potessero vederli e interagire con esso.

Potresti riuscire a trovare qualche vecchio registratore in un angolo polveroso di Internet da qualche parte. Preparati a scrivere tu stesso il software di guida.

#3
+1
Harry Sanderson
2015-09-14 19:27:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi creare le tue diapositive a casa stampando le tue immagini su carta per getto d'inchiostro o acetato laser. Assicurati di acquistare il tipo di acetato corretto per la tua stampante, sia essa a getto d'inchiostro o laser. Poiché usano formule diverse per consentire alla stampa di impostare correttamente.

Ecco un semplice tutorial per la stampa su acetato: http://www.ehow.co.uk/how_6815727_print-acetate-sheets.html#page=3

Da qui puoi quindi tagliare le immagini a misura. Per esempio. Pellicola diapositiva da 35 mm

Potresti anche attaccare le stampe a un pezzo di acrilico o provare a plastificare l'acetato stampato per renderlo più rigido e durevole.

Dai un'occhiata online poiché ci sono alcuni siti dedicati che forniscono file digitali predefiniti gratuiti pronti per la stampa su diapositive. (Pubblicherò il link quando lo trovo).

Potresti anche prendere in considerazione l'acquisto di una vecchia lavagna luminosa di seconda mano, in questo modo puoi utilizzare stampe di acetato molto più grandi oltre al Lightblaster.

Buon divertimento!

Non potresti davvero stampare una diapositiva da 35 mm con dettagli sufficienti per proiettarla. So che a volte le stampanti a getto d'inchiostro richiedono risoluzioni di oltre 5000 dpi, ma si tratta di goccioline di inchiostro fisiche. Nel mondo reale stampano con un DPI ottico di circa 300. Quindi in effetti proveresti un'immagine a una risoluzione inferiore a VGA, con l'aggiunta di fuzz e bleeding.
#4
+1
Rafael
2015-09-14 23:54:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, che strumento interessante hai scoperto.

La cattiva notizia. Dubito che una stampa in acetato a getto d'inchiostro fatta in casa possa darti la profondità necessaria, sarà solo sbiadita. Una stampa laser a colori potrebbe aiutare. Ci sono altri tipi di carta, come la carta vegetale che è economica, o quella sintetica che è più uniforme.

Ma esiste un tipo speciale di stampa a getto d'inchiostro su materiale "retroilluminato". Questo materiale è quello utilizzato sulle fermate degli autobus e sui cartelloni pubblicitari. Prepara una striscia con diciamo 50 disegni e stampa solo alcuni cm lineari. in un negozio specializzato.

Probabilmente puoi semplicemente scattare una foto (o 24) dal tuo monitor su una vera pellicola trasparente e farla sviluppare.

Il toner laser è opaco quindi certamente non è un'opzione. La stampa a getto d'inchiostro è una pessima soluzione in quanto la risoluzione della stampa (così come la profondità del colore) sarebbe estremamente scarsa.
#5
  0
retrography
2015-09-14 22:32:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi utilizzare un proiettore per esporre il tuo film! È necessario trovare la lunghezza focale dell'obiettivo del proiettore e le dimensioni e la distanza del display dall'obiettivo per calcolare quale obiettivo può ridurre le dimensioni dell'immagine che esce dal proiettore alla dimensione di 35 mm. Una volta scoperto che puoi mettere una pellicola per diapositive nella tua fotocamera, attaccare la parte anteriore dell'obiettivo della fotocamera alla parte anteriore dell'obiettivo del proiettore e scattare ... proiettori.

#6
-2
JDługosz
2015-09-14 21:33:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi sviluppare pellicole per diapositive a colori a casa, usando solo una "lattina". La stampa è la parte pesante dell'attrezzatura.

L'altro giorno ho visto un "picoproiettore" che era essenzialmente un tablet con uno strano display. Era G3, wifi, bluetooth e funziona con Android. Ciò ti consentirebbe di proiettare contenuti digitali su una superficie in modo simile.

Non capisco davvero la risposta. Voglio convertire un'immagine digitale in una diapositiva di pellicola per farla lampeggiare. Lo sviluppo della diapositiva non è il problema di cui ho bisogno per esporla prima alla mia immagine digitale. Anche l'utilizzo di un proiettore non è un'alternativa poiché le caratteristiche di una luce continua sono molto diverse da un flash e non mi permettono di scattare le stesse foto. Grazie per la risposta ma penso che potresti avermi frainteso.
Scattare la diapositiva come una foto dello schermo funziona abbastanza bene. Con i moderni display ad alta definizione è probabilmente paragonabile alla stampa su pellicola professionale della tarda età del cinema. Soprattutto visto che puoi testare l'esposizione usando una fotocamera digitale, dovrebbe essere facile.
Va bene, non ho capito che la tua idea era di usare il proiettore per esporre la diapositiva.
Stavo pensando a diverse cose contemporaneamente e rispondevo rapidamente. Il proiettore darebbe immagini continue che le persone potrebbero vedere, non solo un "flash". Ottimo per proiettare su "cose" e ri-fotografare per ri-proiettare ... Il semplice utilizzo del proiettore anziché di un monitor per esporre le diapositive non avrebbe bisogno di una soluzione portatile: solo la migliore sala home theater tra i tuoi amici a cui puoi accedere. Un monitor avrà una risoluzione maggiore di un proiettore. Mi chiedevo quale sia l'utilità di un proiettore su un flash, non si vede davvero. Solo per ri-fotografare, giusto?
Facendo scorrere una diapositiva di pellicola puoi ottenere trame interessanti nella fotografia con il flash. Guarda il sito web a cui sono collegato nella domanda e vedrai.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...