Domanda:
Quali sono gli obblighi di un cliente (fornire loro foto non elaborate, ecc.)
duality_
2011-10-30 19:24:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho girato un evento (una festa in piscina) per un cliente gratuitamente come primo test in modo che, se avesse funzionato, avremmo continuato a lavorare insieme. Tutto ciò che è stato comunicato è che non posso pubblicare foto senza la loro approvazione. Ho quindi inviato loro foto selezionate e modificate (bilanciamento del bianco corretto, denoised, esposizione corretta, ritagliata, effetti, ecc.) E ora si sentono troppo scure e mi chiedono di inviare loro foto non modificate. È una pratica comune? Poi ho persino inviato loro jpeg di foto non modificate e ora chiedono foto grezze.

Qual è una pratica comune per questo? Ero / sono molto collaborativo, quindi non me l'hanno chiesto perché non volevo illuminarli o qualcosa del genere.

Ma mi fa sentire un po 'strano per l'intera faccenda e poco professionale. I miei sentimenti sono ingiustificati?

Sono arrivato con un atteggiamento professionale e più di $ 10.000 di attrezzatura (solo per dire che non sono venuto con una fotocamera tascabile :)).

Cosa faresti in questa situazione?

"Scusa, ho lavato il mio CF / SD in lavatrice per errore. Non ho più RAW. Ti sono piaciute le mie foto? Possiamo firmare un contratto al prossimo evento;)"
Sei risposte:
#1
+7
user2719
2011-10-30 22:20:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nessun corrispettivo, nessun contratto. A meno che e fino a quando non forniscono una considerazione preziosa, non possono nemmeno rivendicare un contratto verbale eseguibile.

Non sei obbligato a fornire loro nulla a questo punto e dovresti avere il diritto legale di impedire loro di utilizzare qualsiasi il lavoro che hai fornito (JPEG, ecc.) fino ad oggi poiché il copyright delle immagini è ancora con te (anche in base alle leggi stupidamente di parte del cliente come quelle che abbiamo qui in Canada).

Se fosse nel caso in cui fornissero un corrispettivo (pagamento o equivalente), o che ci fosse un contratto che prevedeva un corrispettivo da parte loro non ancora dato, ma previsto (soggetto a consegna o cosa hai), i tuoi diritti dipenderanno dalla giurisdizione in quanto così come i warrant del contratto. (In Canada, ad esempio, il copyright per la fotografia spetta al committente del lavoro salvo un accordo legale contrario e avrebbe diritto a tutto.)

Come altre persone hanno detto, però, io spero che questo finisca la tua carriera "su specifica". Va benissimo dare via il tuo lavoro (in senso caritatevole), ma quando lavori su specifiche ne esci sempre perdente: non ci saranno mai altro che audizioni.

#2
+5
Gapton
2011-10-30 19:35:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I professionisti non scattano e consegnano i prodotti gratuitamente.

Visiteresti un ristorante per chiedere un pasto gratuito solo per testare quanto sono buoni?

Svegliati , l'unico motivo per richiedere i file raw è che possano elaborarli e stamparli altrove.

Sì, ho capito. Ma è stata una buona opportunità per una cooperazione a lungo termine e un'opportunità per espandere il mio portafoglio. Inoltre, il mio portfolio non includeva abbastanza foto di questo tipo (fotografia di eventi) per essere scelto per coprire un evento del genere. Non mi pento di averlo fatto, ma ora chiedo come si sentirebbero o si farebbero gli altri. Fai finta di aver detto che sono stato pagato;)
Cosa ha detto @Gapton. Il tuo cliente non ha motivo di aspettarsi file RAW. In effetti, l'aspettativa che lui o lei possa post-elaborare i file meglio di te è una bandiera rossa. La questione della cooperazione futura taglia in entrambe le direzioni: se questo cliente ti chiede di fare più lavoro gratuito oltre al lavoro gratuito, ci si chiede quanto lavoro gratuito si aspetterebbero se tu fossi stato pagato per il lavoro originale. Rifiuto cortesemente, ma mi offri di eseguire la post-elaborazione di immagini selezionate alla tua consueta velocità di [inserire numero] / ora.
#3
+4
jrista
2011-10-30 21:49:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Devo essere d'accordo con Gapton e Steve qui ... il tuo cliente sta cercando di truffarti, senza dubbio. Ti hanno usato gratuitamente e non stanno cercando di ottenere il TUO prodotto, la fotografia reale, gratuitamente. Un cliente non ha motivo di aver bisogno o di volere un file RAW ... dovrebbe pagare per un prodotto finito professionalmente.

Dì loro NO! È la cosa responsabile e professionale da fare. Non puoi essere un professionista se lavori gratuitamente e dai via il tuo prodotto gratuitamente. Se ti abbandonano per essere troppo avaro, beh, buona liberazione! Trova un altro cliente che sia ragionevole, onesto, responsabile e tempestivo con il pagamento e che non si aspetti che tutto sia gratuito. Avere anche un contratto scritto tra te e ogni cliente, per darti un po 'di potere legale per garantire il pagamento quando arriva il momento.

Consiglio anche di tenere traccia di come sono i tuoi clienti. In qualità di professionista non dovresti aspettarti niente di meno che essere pagato per tutto il tuo lavoro, per intero e in tempo. Non tutti i clienti saranno una persona affidabile e ci sono molte persone nel mondo che si abbasseranno a qualsiasi livello per servirsi nel modo più economico possibile. Se incontri clienti che cercano regolarmente di ottenere il tuo lavoro a buon mercato o gratuitamente, o che chiedono immagini RAW (è come chiedere a un fotografo cinematografico i suoi negativi), è un dovere secondario ricordare chi sono. Avvisa tutti gli altri amici fotografi professionisti che potresti avere su di loro se lavorano per (o hanno l'opportunità di lavorare per) le stesse persone. Conservare tali registri ti dà qualcosa con cui reagire se un cliente cerca di sfruttare il fatto che ti sei rifiutato di fornire le tue versioni RAW senza pagamento.

Non venderti allo scoperto, anche se non hai fatto esattamente il tipo di fotografia che un cliente richiede. Fai alcuni scatti di esempio del loro evento e mostraglielo, ma non dare loro tutto gratuitamente. Potresti anche provare a scattare alcune foto di un evento simile in anticipo per aumentare il tuo portafoglio e dimostrare le tue capacità in anticipo in modo da non dover dare nulla al cliente gratuitamente. In qualità di professionista, hai il diritto di vendere le tue capacità e il tuo prodotto a pagamento.

#4
+2
Nir
2011-10-31 04:22:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai commesso due errori:

  1. Hai lavorato gratis - non farlo mai, quando lavori gratis danno valore al tuo lavoro esattamente al prezzo che hanno pagato per questo, lavorando loro gratuitamente rendono improbabile che tu riceva un lavoro pagato da loro e molto probabilmente saranno impegnativi e irragionevoli (se lavori senza soldi chiedi qualcos'altro in cambio - come i diritti di usare le immagini nel tuo portfolio - e poi chiarisci che stai scattando per il tuo portfolio e che sono modelli non clienti).

  2. Non avevi fissato le aspettative: quando inizi a lavorare devi assicurarti che entrambi e il cliente concorda su ciò che intendi consegnare, chiedere i file raw o i negativi del film è del tutto legittimo purché sia ​​concordato in anticipo e abbia contribuito al costo del contratto.

Ogni volta che ho svolto un lavoro gratuitamente o senza concordare i risultati finali (non un lavoro fotografico - non sono un fotografo professionista) è sempre finito lo stesso, male.

Ora hai a g et da quegli errori, quello che fai dipende da te, ma io dico di dare loro i file grezzi - devi notare da guadagnare non dandoli e non è mai intelligente bruciare i ponti, inoltre, dato che valutano il tuo tempo a zero sono è probabile che richieda molte piccole modifiche e rielaborazioni, dando loro i file non elaborati puoi smettere di fare più lavoro gratuito per loro.

Dai loro i file grezzi, dimenticalo e considera questa un'esperienza di apprendimento.

#5
+1
Please Read My Profile
2011-10-30 22:02:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non conosco la risposta giusta per questa situazione particolare, ma penso che dimostri qualcosa da tenere a mente per il futuro: fare un accordo scritto completo (anche se breve) in anticipo. Quindi, qualsiasi cosa oltre a ciò è una nuova negoziazione. Qui, sembra che ci fosse una differenza di aspettative, e senza un chiaro accordo è una situazione difficile, non importa quale.

Potresti decidere che è ragionevole dire di no e accettare che questo potrebbe danneggiare la relazione . Oppure potresti decidere che altri fattori in questo caso prevalgono sulle normali aspettative: potresti spiegare che stai facendo un favore speciale e che non è la tua norma, figuriamoci gli standard professionali. In ogni caso, assicurati che non accada la prossima volta, assicurandoti che le aspettative di tutti siano le stesse, o almeno scritte.

Ma succederà di nuovo. Questo, sfortunatamente, è parte integrante della realizzazione di lavori a più riprese in fotografia. Se hai un contratto solido con un'agenzia o un cliente affidabile (ad esempio "Time" o "Newsweek"), avrai stabilito termini che non cambieranno per capriccio. Quando hai a che fare con le persone, è una sparatoria totale. E il peggio del peggio sono le fotografie di piccoli eventi, bambini e famiglia. Questa non è una rinegoziazione isolata o un singolo cliente, uscita sulla curva. È una battaglia costante.
Ma se non hai alcun contratto, sei davvero in un posto scomodo. Se hai una conoscenza di base per iscritto: "Scambierò il tuo tempo come modello per alcune stampe o immagini JPEG post-elaborate a media risoluzione; qualsiasi altra cosa oltre a quella da uno di noi e faremo un ulteriore accordo", avere un punto di partenza ragionevole.
Concordato. Qualcosa è meglio di niente. Saresti sorpreso (forse non lo faresti perché sei stato bruciato) quanto spesso anche un contratto ben fatto vada storto, poiché le persone si riservano il diritto di cambiare idea quando si tratta di fotografie, in particolare di se stesse o dei loro famiglie.
#6
  0
dpollitt
2011-10-30 22:02:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutto dipende da CYA e dal tuo contratto. Ciò sottolinea l'importanza di un contratto scritto firmato da te e da un cliente prima che le riprese abbiano luogo. Il tuo obbligo è sempre quello di seguire quel documento, niente di più, niente di meno. Lo hai in atto in modo da non dover sollevare domande come questa, preferiresti consultare il tuo contratto o un avvocato.

Anche se sei appena agli inizi, ti incoraggerei a trovare un semplice contratto e adattarlo alle proprie esigenze o cercare un aiuto professionale (avvocato) per farlo. Questo è davvero l'unico modo per diventare un professionista, e senza questo rischi tutta la tua vita finanziaria, personale o meno. Anche appena agli inizi e facendo concerti fotografici per amici, ho stipulato un contratto di base che hanno letto, accettato e firmato. Era davvero per entrambe le parti ed era la cosa giusta da fare. Persino gli amici capiranno mentre ti vedono come più professionale e prendono sul serio il lavoro.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...