Domanda:
Come funziona un filtro ND variabile?
JDługosz
2015-05-22 14:10:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se prendi semplicemente due polarizzatori (il vecchio tipo pre-autofocus o un semplice supporto polarizzatore, almeno per quello anteriore) e usi un angolo tra di loro, ottieni gli effetti dei filtri polarizzatori, non solo degli occhiali scuri. Ho ragione nel presumere che un filtro ND variabile non introduca questi effetti? In tal caso, come funziona?

Quattro risposte:
doug
2017-10-21 10:57:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai ragione. I filtri ND variabili non introducono gli effetti di polarizzazione dei filtri CP e non aumentano la saturazione dell'azzurro né riducono i riflessi dell'acqua.

Sono composti da 4 strati che costituiscono 2 filtri polarizzatori circolari. Ogni filtro è composto da una piastra da 1/4 d'onda, che converte la polarizzazione lineare in polarizzazione circolare sulle superfici esterne e strati di polarizzazione lineare sulle superfici interne. La piastra a 1/4 d'onda su entrambe le superfici esterne elimina l'attenuazione selettiva della polarizzazione lineare nelle scene, oltre a prevenire gli effetti negativi della luce polarizzata linearmente sul sensore di esposizione di una SLR.

Tuttavia, la X (croce effetti) sono ancora presenti in una certa misura e sono peggiori quanto più scura è impostata la variabile ND e più ampia è l'apertura della fotocamera.

Quelli che chiamate "polarizzatori circolari" non sono affatto polarizzatori, sono piastre a quarto d'onda. Un polarizzatore circolare effettivo è un polarizzatore lineare con una piastra a quarto d'onda dietro di esso.
@MichaelClark Sì, la piastra da 1/4 d'onda non produce di per sé luce polarizzata circolarmente. Una piastra a un quarto di lunghezza d'onda converte solo la luce polarizzata linearmente in luce polarizzata circolarmente. Un polarizzatore lineare deve essere davanti per produrre luce polarizzata circolarmente da luce non polarizzata. Modificherò per chiarezza.
jojek
2015-05-22 16:53:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Purtroppo" il filtro ND è composto da due polarizzatori. Il caso più semplice è quando si utilizzano due polarizzatori lineari e, a seconda dell'angolo tra loro, verrà rimossa una quantità di luce diversa.

Oggigiorno un filtro lineare viene sostituito con uno circolare, a causa di problemi con l'AF sistema. In quel caso il filtro CPL è avvitato in cima a quello lineare.

L'uso di filtri polarizzatori sta ovviamente introducendo problemi con un "effetto X" in qualche posizione.

enter image description here

Il circolarizzatore è l'ultimo, cioè il più vicino all'obiettivo. Se fosse in alto la luce circolare sarebbe bloccata da una quantità costante (50% per il polarizzatore lineare ideale) indipendentemente dall'orientamento.
Matt Grum
2015-05-22 16:18:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No, un filtro ND variabile è costituito solo da due polarizzatori, il primo lineare e il secondo lineare o circolare. Pertanto, quando si utilizza un ND variabile, si ottengono anche gli effetti di un polarizzatore.

Questo non è vero! I filtri ND variabili non possono essere utilizzati per gli effetti CP. Vedi la mia risposta.
@scottbb D'accordo sui filtri ND attuali. Mi riferivo alla risposta di Matt riguardo a due filtri polarizzati. Avrei dovuto essere più chiaro. Oggigiorno i filtri ND sono polarizzati circolarmente in entrata e in uscita e sono ragionevolmente efficaci, filtri ND a densità variabile senza effetti di polarizzazione come si potrebbe desiderare con i filtri CP.
@scottbb Spiacenti, la costruzione standard dei filtri ND variabili è un QWP seguito da un polarizzatore lineare e la porzione rotante relativa ai primi due elementi è costituita anche da un polarizzatore lineare seguito da un QWP. La voce QWP impedisce al filtro VND di mostrare effetti di filtro polarizzato come cieli blu scuri e attenuanti riflessi sull'acqua. L'effetto X è intrinseco ai due filtri polarizzati interni e la luce angolare li attraversa. È un problema intrinseco con i filtri VND che funzionano ad alta attenuazione. Basta confrontare un VND con un CP che mostra effetti di polarizzazione
@scottbb Se non ci fosse QWP davanti al primo LP, la variabile ND mostrerebbe effetti di filtro polarizzato standard proprio come un CP standard. Non lo fanno. Il primo QWP non è inutile. Polarizza circolarmente la luce che è già polarizzata. Questo è il motivo per cui gli ND variabili non attenuano i riflessi sull'acqua. I Var ND sono in realtà solo due filtri CP con l'LP uno di fronte all'altro e uno in grado di ruotare rispetto all'altro.
@doug: facepalm: sì, hai ragione. Avevo un VND che _non_ aveva il QWP anteriore, quindi era anche un polarizzatore. Entrambi i filtri ruotati: ruotali in modo differenziale per comporre l'attenuazione, quindi afferrali entrambi e ruotali come una coppia in modo che il filtro anteriore regoli la polarizzazione della scena (cielo blu, acqua, ecc.).
@scottbb Nessun problema. Apprezzo un forte respingimento. Mi rende più attento e pensa alle risposte con più attenzione. Che le persone si impegnino fortemente senza impazzire (di solito) è una delle cose preziose qui. E il mio commento iniziale non è stato così chiaro come avrebbe dovuto essere.
Alan Davidson
2018-01-20 09:53:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Doug ha ragione: per rimuovere qualsiasi effetto polarizzatore la luce è 1: polarizzata circolarmente; quindi 2: due polarizzatori lineari forniscono l'attenuazione (a seconda dell'angolo tra di loro); poi 3: un polarizzatore circolare finale "depolarizza" la luce per evitare problemi di autofocus. Se avessi solo la messa a fuoco manuale e volessi gli effetti polarizzatori, potresti rimuovere entrambi i polarizzatori circolari lasciando solo i polarizzatori lineari, ma non sarebbe facile allinearli per ottenere l'effetto di polarizzazione desiderato E ottenere l'attenuazione desiderata ..

Quelli che chiamate "polarizzatori circolari" non sono affatto polarizzatori, sono piastre a quarto d'onda. Un polarizzatore circolare effettivo è un polarizzatore lineare con una piastra a quarto d'onda dietro di esso.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...